A- A+
Culture
Il lato meno "nobile" della scrittura: l'autobiografia
 
L'inserto domenicale "Book Review" del "The New York Times" divide le recensioni dei libri in quattro sezioni: Fiction, Non-fiction, Children's e Features. Di solito il "Review" –– che é considerato il principale strumento per la promozione letteraria negli Usa –– dedica alla sezione non-fiction (o saggistica) piú spazio che alla fiction (narrativa). Eppure il fatto che per indicare la saggistica si utilizzi una parola come "non-narrativa", conferisce alla narrativa una collocazione piú "nobile".
Infatti, spesso testi di saggistica non sono considerati proprio "opere letterarie" e pochi non-fiction (principalmente saggi storici e filosofici) hanno vinto un Premio Nobel. Quando, nel 2015 una scrittrice non-fiction vinse il Nobel, PRI, la radio pubblica americana, disse che "finalmente il comitato per il Nobel ha cambiato l'ignobile trattamento riservato alla saggistica".
L'autobiografia, almeno in America, é addirittura considerata su un gradino piú basso della biografia.
Tutto questo preambolo é per introdurre il mio libro autobiografico: "Ero Gracile: la rivincita della B12", la mia prima opera non tecnica, dopo tanti libri che hanno a che fare con la televisione (incluso uno sulla Tv via Internet del 1999): una categoria non contemplata dalle riviste che si occupano di recensioni o dalle sezioni "cultura" dei giornali.
Il fatto che si tratti di un'autobiografia dovrebbe automaticamente escluderlo dalla sfera "nobile" delle recensioni, relegandolo al ruolo di "filler" (spazio da riempire quando non c'é altro), ma che fare se questo "Ero Gracile" racconta anche la storia dei giovani cresciuti in Italia negli anni 60: La loro vita quotidiana, la loro musica, i loro divertimenti e le loro problematiche?
Sarebbe questa un'attenuante per farlo passare ad un gradino piú alto? E se poi "Ero Gracile" ricorda come la cucina di una volta, essendo molto salutare, non facesse ingrassare, potrebbe il libro conquistare il taglio basso di una pagina di giornale?
E se poi il libro mette a confronto il "riciclo" di una volta con la "raccolta differenziata" di oggi, non si meriterebbe 15 righe extra di recensione?
Per finire, oggi si parla tanto di "fuga di cervelli" (che causerebbero all'Italia perdite stimate a 14 miliardi l'anno), mentre una volta (come raccontato in "Ero Gracile"), quando questa si chiamava "emigrazione", faceva guadagnare all'Italia una somma equivalente sotto forma di "rimesse". Sfortunatamente questo tema non é molto di moda tra le opere letterarie, ed infatti l'emigrante-operaio-scrittore per eccellenza, John Fante, che é venerato in America, é poco conosciuto in Italia.
Commenti
    Tags:
    autobiografia
    Loading...
    in evidenza
    Nuovi vipponi in Casa. Nomination Gregoraci, lingerie da infarto...

    GRANDE FRATELLO VIP 5 NEWS. DAYANE MELLO, DOCCIA SEXY

    Nuovi vipponi in Casa. Nomination
    Gregoraci, lingerie da infarto...

    i più visti
    in vetrina
    MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip

    MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia guida nel WRC3

    WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia guida nel WRC3


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.