A- A+
Culture
"Il mondo è nel caos, ma l'arte esplode". 2016, Andy dei Bluvertigo ad Affari

di Virginia Perini

 

Musica e arte. Come è stato il 2015? La crisi ha "spento" ogni slancio creativo? Oppure, come spesso è avvenuto nella storia, i tempi bui si rivelano fucina di talenti e nuovi linguaggi? La star che vedremo anche sul palco di Sanremo, Andrea Fumagalli, in arte Andy, musicista dei Bluvertigo e Fluon e pittore, fa un bilancio con Affaritaliani.it sull’anno che sta volgendo al termine e dà qualche anticipazione su quello in arrivo...

 

Andy, facciamo un bilancio sul 2015. Dal tuo punto di vista personale, quali progetti porterai con te nel nuovo anno?

Sicuramente l’idea del nuovo disco dei Bluvertigo (www.prospettivabluvertigo.it/), che porteremo anche sul palco di San Remo. L’altro progetto a cui tengo molto è Fluon (http://www.fluon.it/), che si sta evolvendo velocemente con nuove tecniche di lavorazione e mi sta dando davvero tante soddisfazioni. Infine, dal punto di vista artistico, porterò con me la bellissima sensazione che ho provato durante la mia prima esperienza da “conduttore di Team Building”: partendo da concetti di ecologia ed eco sostenibilità, ho guidato un gruppo di dirigenti di una grande azienda nella creazione di un’enorme tela, il tutto utilizzando la mia tecnica pittorica. Il divertimento nei loro occhi è stato la più grande conferma che la mia pittura può essere condivisa anche da chi fa un mestiere totalmente diverso. Se dovessi descrivere la mia vita, userei l’immagine dello Yin e dello Yang: alterno anni di introversione, in cui ricarico le pile e maturo interiormente nuovi progetti, ad anni di estroversione, in cui tutto quanto ho accumulato esplode; il 2015 è stato decisamente un anno Yin, di introversione massima: ora aspetto una nuova trasformazione.

La canzone più rappresentativa dell’anno passato?
Quella che ho ascoltato di più è “In the Morning”, del primo disco di Soulsavers & Dave Gahan. Sono decisamente entrato in risonanza con questo pezzo, con la sua armonia e con quelle voci.

 

Viviamo in Italia un momento di evoluzione o involuzione?
A mio parere viviamo in un momento di caos, di interscambio dei ruoli dato dall’enorme confusione del web. Potrebbe essere un momento di evoluzione o di involuzione, ma sicuramente vige l’inconsapevolezza verso ciò che ci circonda. Forse è una fase di transizione prima di un possibile Big Bang (sorride, n.d.r.)

 

Andy, quali scenari artistico-musicali aspetti con ansia per il 2016?

Innanzitutto, sono felicissimo di poter visitare la mostra di Mucha appena inaugurata a Palazzo Reale di Milano (http://www.artpalazzoreale.it/INDE_M289.html). Mucha è uno dei miei artisti preferiti e sicuramente andrò a vedere questa esposizione più e più volte. Dal punto di vista musicale, invece, non riesco a immaginarmi niente di preciso, perché in Italia c’è più gente che fa musica di quanta ce ne sia che la acquisti (sorride, n.d.r.), ma spero di avere la lucidità di seguire ogni prospettiva che mi si presenti e con cui mi sentirò in sintonia… e comunque non vedo l’ora di lasciarmi stupire in positivo dal 2016. Intanto c’è San Remo in arrivo… e poi si vedrà. Personalmente ammetto che aspetto con entusiasmo e curiosità il nuovo disco di David Bowie!

E per Andy quali progetti artistici e quali musicali si prospettano particolarmente interessanti?
Artisticamente parlando, ho dei progetti molto particolari pronti ad evolversi, ma per scaramanzia preferisco parlarne quando saranno realizzati.

Per quanto riguarda la musica, oltre a quello che dicevo prima relativamente ai Bluvertigo, c’è anche in arrivo il nuovo disco dei Fluon e il nuovo spettacolo.
E poi… mi sto preparando per gli esami di Kung Fu, che saranno a luglio. Un’esperienza molto faticosa, ma che regala soddisfazioni immense: il Kung Fu è un percorso infinito, la preparazione dura una vita, quindi è sempre come essere in prima elementare. Ogni anno ho l’appuntamento con gli esami e avere questa scadenza, dopo anni dalla fine della scuola, è davvero molto bello.

 

La mostra d’arte che vorresti vedere in Italia?
Devo ancora visitare la Fondazione Prada, ma nel frattempo consiglio a tutti di correre all’Hangar Bicocca (http://www.hangarbicocca.org/) dove le esposizioni sono davvero uniche! Ad esempio ora è in corso una mostra spaziale.

Tags:
andybluvertio
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.