A- A+
Culture

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PruenzanoAnton

LO SPECIALE

Scrittori, editori, editor, interviste, recensioni, librerie, e-book, curiosità, retroscena, numeri, anticipazioni... Su Affaritaliani.it tutto (e prima) sull'editoria libraria

BookCityMilano

Dopo il successo (in parte inatteso, e che ha fatto ricredere i non pochi scettici) dell’edizione “zero” dello scorso novembre, il 6 febbraio, nella Milano “capitale dell’editoria” è in programma un incontro per cominciare a costruire l’edizione 2013 di “Bookcity”, la nuova manifestazione letteraria nata anche grazie al contributo di quattro potenti Fondazioni (Rizzoli Corriere della Sera, Giangiacomo Feltrinelli, Arnoldo e Alberto Mondadorie Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri), e l’appoggio dell’Aie, dell’Ali e dell’Abi. A Palazzo Reale, dalle ore 15, si incontreranno l’assessore alla Cultura Stefano Boeri (a cui nei mesi scorsi è riuscito il “miracolo” di convincere le Fondazioni, e non solo, a unire le forze, anche se ovviamente non sono mancate piccole tensioni...), gli editori (grandi e piccoli), i bibliotecari, i librai e le associazioni. L’incontro servirà a raccogliere proposte: se l’edizione “zero” era stata messa in piedi in tutta fretta, quest’anno gli organizzatori avranno a disposizione molto più tempo per selezionare e organizzare gli spunti che arriveranno. Ovviamente, dovranno anche dire non pochi no.

StefanoBoeri

IL COINVOLGIMENTO DELLE FONDAZIONI, DEI PRECARI E DEI LIBRAI INDIPENDENTI... - A quanto risulta ad Affaritaliani.it, nei giorni scorsi Boeri ha già incontrato privatamente le Fondazioni per fare il punto della situazione, dopo che in quest'inizio di 2013 sono andati in scena altri significativi appuntamenti, pubblici, per parlare dei tanti problemi del mondo del libro (da quello sull’eventuale collaborazione tra biblioteche civiche ed editori a quello con la neonata Associazione delle librerie indipendenti milanesiqui i dettagli - fino a quello,  piuttosto teso, con i sindacati e le centinaia di precari del libro – qui il reportage di Affaritaliani.it  - che, dopo le polemiche, hanno ricevuto dall’assessore l’invito a partecipare il 6 febbraio e l’auspicio di un coinvolgimento nella prossima edizione di “Bookcity”,  novità che, a quanto  ci risulta, non ha certo fatto fare i salti di gioia a qualche editore…).

 

SI PENSA A UNA "VIA DELLA LETTURA", DAL CASTELLO ALLA ROTONDA DELLA BESANA... - Ma quali saranno le novità di “Bookcity” 2013?  La manifestazione si svolgerà ancora a novembre (per non "ostacolare" altri importanti appuntamenti programmati in momenti diversi dell’anno), e forse durerà qualche giorno in più rispetto ai tre del 2012. Oltre che dei precari, dovrebbe esserci un maggiore coinvolgimento dei librai indipendenti. A questi ultimi sarà affidato uno spazio al Castello Sforzesco (probabilmente per tutto l'anno). Il cuore di “Bookcity” resterà infatti proprio il Castello, ma saranno “invase” anche le periferie, e non mancheranno le location inattese. Affaritaliani.it può inoltre anticipare che gli organizzatori stanno pensando a una lunga (e immaginaria) "via della lettura" (che in parte potrebbe essere pedonale), che parta dal Castello, passi per la Loggia dei Mercanti, arrivi a Palazzo Reale, prosegua per la Biblioteca Sormani e si concluda alla Rotonda della Besana (quest'ultimo spazio verrebbe riservato ai più piccoli). Ci saranno eventi lungo le strade dedicati alla promozione della lettura e ovviamente all'interno dei cinque luoghi citati. Di sicuro, nella prossima edizione di "Bookcity" verranno coinvolte molto di più le scuole. Quanti ai "nomi", è davvero troppo presto per fare ipotesi, ma ovviamente non mancheranno grandi scrittori (e non solo), italiani e non.

ANCHE "BOOCITY" ALL'INCONTRO SULLE CITTA DEL LIBRO D'ITALIA - Dopo i dubbi e le frecciatine arrivate nei mesi scorsi soprattutto dal Salone di Torino (qui i dettagli), è emersa la necessità di un coordinamento tra le tantissime manifestazioni letterarie (grandi e piccole) che si svolgono in Italia. A questo proposito, dal 5 al 7 aprile proprio Torino, non a caso, ospiterà il primo incontro-seminario fra le Città del Libro d’Italia. Ci sarà anche “Bookcity”. Ma non sarà affatto facile coordinare decine e decine di manifestazioni.

Tags:
bookcitybookcity 2013stefano boerimanifestazioni letterarieboeri bookcity

i più visti

casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.