La rinascita della casa editrice Transeuropa

Domenica, 11 ottobre 2009 - 13:26:00

Rinascere. Nell'editoria, a volte, succede. Nel caso di Transeuropa(ri)fondata da Giulio Milani e Marco Rovelli, dopo i gloriosi anni Ottanta e le antologie "Under 25" curate da Pier Vittorio Tondelli, la ripartenza è avvenuta nel 2005, con una nuova sede, a Massa, in Toscana. Dopo gli anni anconetani (1987-2000), la società Pier Vittorio e Associati Srl ha infatti acquistato la sigla editoriale Transeuropa (2003) e ha accresciuto di anno in anno il proprio catalogo, passando dalle 3 pubblicazioni del 2004 ai 20 titoli proposti nel corso del 2008. La storica attenzione della casa editrice per il nuovo, l’inedito, il diverso e il non catalogato in ambito narrativo, si è estesa alla saggistica di proposta – mai trattata in precedenza – raggiungendo importanti collaborazioni con pensatori di fama internazionale come René Girard, Gianni Vattimo e Slavoj Žižek.

libri

IL PROGETTO EDITORIALE - Il progetto editoriale di Transeuropa Edizioni è dar voce e luogo alle differenti geografie dell'umano, con particolare attenzione ai contesti ex/centrici: la differenza, e le differenze, come essenza dell'umano, e sua specifica possibilità di salvezza. Il nome stesso della casa editrice fa segno alla necessità/possibilità di un oltre­passamento o uno sconfinamento in vista di un cambiamento, una trasformazione, come nella trance dei riti di passaggio, evocata anche nel logo, dove una T o Tau spiraleggiante ripende la coda della spirale disegnata dal filosofo Martin Heidegger nelle lezioni friburghesi sull'essenza della libertà umana, e diviene simbolo di un'escalation, di un contagio, di un esperimento tanto pericoloso quanto salvifico – se opportunamente governato negli esiti e condotto, da pensiero e parola, a utilità, a portata di mano.

VIVA LE DIFFERENZE! - Differenze di ordine culturale, politico, sociale, religioso, sessuale: si tratta di declinarle in diversi linguaggi e in diversi ambiti (dalla saggistica alla narrativa alla filosofia alla poesia), per restituirne la loro specifica verità e capacità rigenerativa. Per far questo, Transeuropa Edizioni cerca, nel contesto saggistico, di far valicare i confini dell'accademia al sapere scientifico, nella convinzione che la transdisci plina rietà, la divulgazione e il dialogo siano i mezzi più adatti per contribuire a produrre l'indispensabile rigenerazione dei saperi.

LA NARRATIVA DI TRANSEUROPA - Sul versante della narrativa, grande attenzione viene riservata a quelle narrazioni capaci di intercettare segnali di cambiamento e sensibilità collettive, ovvero quelle narrazioni dotate di potere veritativo, rivelatorio delle dinamiche umane nei diversi contesti di provenienza e appartenenza. Affiancando nomi noti a esordienti di talento Transeuropa Edizioni guarda e dà voce ai contenuti, prima che alle firme, senza dimenticare di mettere il proprio impegno anche nel campo della formazione culturale, quale premessa indispensabile per la trasmissione dei saperi e per l'orientamento intellettuale, morale e civile. A tal fine, non mancano iniziative come l'organizzazione di corsi, seminari, workshop, incontri, festival e convegni, promuo vendo la collaborazione con altre case editrici, associazioni, enti e istituzioni di sensibilità affini e preoccupandosi in particolar modo di avvicinare il mondo della scuola e dell'università all'editoria e alla pratica letteraria in generale. La ricerca editoriale affonda le radici nella maturità del passato ma è rivolta al futuro, grazie alle nuove tecnologie. Transeuropa Edizioni intende sviluppare al massimo determinate potenzialità, sia con un occhio attento alle dinamiche letterarie che prendono forma nel web, sia con l'utilizzo di strumenti para-testuali (a cominciare da un'integrazione tra oggetto-libro e oggetto-dvd).

IL DIRETTORE EDITORIALE - Giulio Milani (Massa, 1971), laureato in Storia contemporanea a Pisa, per Transeuropa ha pubblicato il romanzo La cartoonizzazione dell’Occidente (1999), il saggio sul romanzesco L’arte della scrittura e della caccia col falcone (2005) e ha curato, insieme a Marco Rovelli, l’antologia di nuovi scrittori I persecutori (2007). Sono invece del 2008 la raccolta di testimonianze Mario Rigoni Stern, Hermann Heidegger. Ritorno sul fronte e l’intervista Storia di Mario. Mario Rigoni Stern e il suo mondo. Nel 2009 cura l'antologia di esordienti Over-Age. Apocalittici e disappropriati.  Nel 2004 ha pubblicato per Baldini & Castoldi il romanzo Gli struggenti (o i kamikaze del desiderio).  Tiene corsi di scrittura narrativa e dirige la nostra collana “Narratori delle Riserve”.

 

 

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA