A- A+
Culture
Placche Hindū: mostra alla Pinacoteca Ambrosiana
Vīrabhadra con gli occhi risaltanti e i tre segni orizzontali simbolo del dio Śiva sulla fronte. India meridionale

di Simonetta M. Rodinò

 

L’incarnarsi della collera divina nel cavaliere vendicatore che sconfigge l’ingiustizia, una storia antica e trasversale a molte culture, è raccontata da 72 placche rituali hindū raffiguranti il divino guerriero Virabhadra.

 

L’esposizione, da domani alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano, presenta le opere, recentemente acquisite dall’istituzione milanese grazie alla donazione dei collezionisti milanesi Giuseppe e Paola Berger.

 

Un po’ di storia…

 

Tutto ebbe inizio nel 1595, quando il Cardinale Federico Borromeo giunse a Milano come arcivescovo. Grande appassionato di arti, lettere e ricerca scientifica, sempre con uno sguardo rivolto al di là delle frontiere, decise di integrare alla Biblioteca, fondata nel 1603, - ricca di migliaia di stampati e manoscritti provenienti da tutto il mondo - la sua collezione di quadri, disegni, stampe e sculture.

 

Ecco perché nel corso dei secoli a oggi, la Pinacoteca Ambrosiana rimanendo fedele all’originale ispirazione e anche alla complessità della struttura voluta dal suo fondatore, prosegue nel lavoro di ricerche culturali di formazioni differenti.

 

L’interessante mostra, allestita nella sala 17, segue un iter tematico, non cronologico: dal tipo di materiali utilizzati – legno, leghe di ottone e bronzo, argento, rame – alle fasi di lavorazione; dalle tipologie – placche esposte negli altarini domestici o usate nel cerimoniale dei templi – alla postura della statuetta; dall’abbigliamento e armi ai molteplici modi di raffigurare la figura; dalle cornici all’arte tribale; dall’argento alle copie.

 

“Una collezione che offre moltissimi spunti per il visitatore curioso e lo studioso, dato che il mondo di Vīrabhadra è ancora tutto da studiare”, spiega la curatrice Marilia Albanese.

 

Il divino guerriero, fiammeggiante e luminoso come la conoscenza che dissipa l’illusione e la falsità, invincibile e selvaggio simboleggia l’azione forte che distrugge per trasformare.

Eccolo raffigurato, sempre a sbalzo, nelle piccole piastre mentre indossa gli zoccoli a doppio tacco infradito, la collana di teschi, il drappo avvolto intorno alla vita, con i gioielli, la spada, lo scudo, l’arco, la freccia…i cobra, la luna, il sole, i fiori…

 

Nelle placche, realizzate dal XVII al XIX secolo, solo in una appaiono dei cavalli e in un’altra due elefanti.

 

 

72 PLACCHE HINDU DALLA COLLEZIONE GIUSEPPE E PAOLA BERGER

Veneranda Biblioteca Ambrosiana - piazza Pio XI, 2 - Milano

Dal 2 marzo 2018

Orari: da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 18.00; chiuso il lunedì

Chiuso a Pasqua; aperto il Lunedì dell’Angelo

Ingresso: intero: 15 €; ridotto: 10 €; scuole: 5 €; universitari: 10 €

Da venerdì 2 a domenica 4 marzo: intero, 10 €; ridotto, 7 €.

Infoline: 02/806921

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
hindù mostra pinacoteca ambrosianapinacoteca ambrosiana mostra hindù milano
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.