A- A+
Culture
Massimo Castri

E' morto nella sua casa fiorentina Massimo Castri, 69 anni, regista tra i protagonisti della scena teatrale contemporanea. Lo rende noto Emilia romagna teatro fondazione, stabile con il quale Castri aveva una collaborazione di lungo corso. Nato a Cortona, in provincia di Arezzo, nel maggio del 1943, Castri esordi' nella meta' degli anni Sessanta come attore al Piccolo Teatro di Milano. Recito' anche nei film 'I cannibali' di Liliana Cavani e 'Sotto il segno dello scorpione' dei fratelli Taviani. Dopo esperienze di teatro 'politico', passo' alla regia, in cui si cimento' anche come drammaturgo interessato a una scrittura d'impianto saggistico e metateatrale.

Regista affermato di una cinquantina di titoli, da Luigi Pirandello, Heinrik Ibsen a Carlo Goldoni, si e' aggiudicato sette Premi Ubu, un Premio Gassman e un riconoscimento del Consiglio d'Europa. Attivo al Teatro La Loggetta di Brescia (poi, dal 1975, Centro teatrale bresciano), ha collaborato in seguito con Emilia Romagna Teatro, Biennale di Venezia, lo Stabile dell'Umbria; dal 1994 e' direttore del Teatro Metastasio di Prato. Dal 2000 al 2002 e' stato direttore del Teatro Stabile di Torino, nel 2004 ha diretto la Biennale di Teatro di Venezia. Si e' affermato dirigendo con lucida capacita' analitica alcuni testi di Pirandello ('Vestire gli ignudi', 1976; 'La vita che ti diedi', 1978; 'Il piacere dell'onesta', 1984) e di Ibsen ('Hedda Gabler', 1980; 'Il piccolo Eyolf', 1985); proseguendo con 'Caterina di Heilbronn' di Heinrich von Kleist (1993); 'Amoretto' di Arthur Schnitzler (1991), 'I rusteghi' (1993), 'Le smanie per la villeggiatura' (1995) e 'Il ritorno dalla villeggiatura' di Goldoni (1996), una rilettura in chiave esistenzialista del teatro borghese. Fra le regie piu' recenti: 'Elettra' di Euripide (1993); 'Ifigenia in Tauride' (1994), 'Orgia' di Pier Paolo Pasolini (1998) e 'Madame de Sade' di Yukio Mishima (2001); 'Spettri' di Ibsen e 'Il padre' di A. Strindberg (2005); 'Cosi' e' se vi pare' di Pirandello (2007; premio Gassman 2008). E' del 2010 l'allestimento di 'Finale di partita' di Beckett (produzione Ert) che gli e' valso l'ultimo Premio Ubu e il Premio Alabarda d'oro. La sua ultima regia e' dell'anno scorso: 'La ccantatrice calva' di Eugene Ionesco (produzione Teatro Metastasio).

Tags:
massimo castri

i più visti

casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.