Culture

Turismo, così Orvieto riparte dopo il Covid-19: la parola agli abitanti. VIDEO

Città viva, esperienza autentica: quattro parole che racchiudono un territorio ricco di bellezza, storia e cultura, che dopo il lungo periodo di chiusura forzata desidera riaprirsi al mondo. Orvieto, nel video presentato ufficialmente ieri, si racconta attraverso le voci di chi la abita, con l'obiettivo di ispirare le persone, per incoraggiarle a riprendere a scoprire e viaggiare, per invitarle a entrare a contatto con la bellezza e la storia di un luogo accogliente e ricco di cultura, esperienze, patrimonio umano, attraverso le donne e gli uomini che lo vivono e che lo rendono unico.

Il Comune di Orvieto, nell'ambito di un progetto più ampio di ripensamento del modello di comunicazione e narrazione, ha sentito la necessità di rappresentare in modo diverso, non didascalico, un territorio. Ha intercettato un bisogno, estraneo a ogni retorica, di raccontare e vivere in modo differente una città pronta ad accogliere visitatori provenienti da tutta Italia e dal mondo, proponendo ad ognuno una chiave di lettura personale e vicina al cuore di chi percorre i suoi vicoli e si sofferma sulle scale del Duomo più bello del mondo, si affaccia nelle botteghe o esplora l'Orvieto sotterranea, attraversa le piazze dove gli orvietani si incontrano e i bambini giocano a pallone.

Le piccole cose, i dettagli, la luce particolare di Orvieto, accanto ai volti, alle mani, agli sguardi degli abitanti, sono i protagonisti di un video autentico, non patinato e preconfezionato, lontano dall'immaginario da cartolina di tanta comunicazione turistica.

Un video che parla “dall'interno”, osserva con gli occhi degli orvietani, mettendo in scena la bellezza intrinseca e imperfetta di un territorio fedele allo spirito forte e resistente dei suoi primi abitanti, che ha saputo uscire dal buio dei mesi di lockdown per riaffacciarsi alla quotidianità, allo scorrere della vita, con lo sguardo pieno d'amore di chi conosce ogni angolo della sua città e vuole tornare a viverla appieno, riaprendosi al mondo.


Novità editoriali