A- A+
Cura di sé
Col freddo depressione per 6 italiani su 10. Ma calano i femminicidi
(cc) foto di Stu da Flickr

di Chiara Squaglia (www.meteogiuliacci.it)

 

Stiamo vivendo un inverno caratterizzato dal susseguirsi ininterrotto di perturbazioni atlantiche, situazione che non giova certo al nostro umore. Recenti studi hanno infatti dimostrato che le ondate di maltempo invernale  e le frequenti lunghe code di questo in primavera alterano l'umore di 6 italiani su 10, con effetti devastanti sopratutto per le donne, la metà delle quali dichiara di soffrire, da gennaio a maggio, di crisi di nervi.

Le più colpite sono soprattutto le insegnanti, le impiegate e le casalinghe. I sintomi immediati sarebbero senso di vuoto, stanchezza cronica, frustrazione, litigi e irascibilità, anche a seguito della forzata convivenza entro le mura domestiche, a causa proprio del maltempo.

I disturbi dell’umore colpiscono invece in misura minore gli uomini, i quali addebitano le cause dell’esaurimento ai rigori di stagione o ad una forte insofferenza alla ''cattività forzata'' con la famiglia.

METEOROPATIE, LO SPECIALE:

Allarme pelle d'inverno. I quattro consigli giusti per proteggerla

Buonumore? Merito del maestrale. Depressione? Colpa dello Scirocco

Ecco i consigli utili contro l'influenza

Influenza e batteri stagionali, i cibi giusti per combatterli

I veleni dell'aria "uccidono" la salute

Raffreddore, da che cosa dipende e come proteggersi

Virus dell'influenza
Come difendersi

Donne più meteosensibili degli uomini

Obiettivo bebè nei mesi freddi. Aumenta la fertilità

Contrordine: il freddo fa bene alla salute. E aiuta a restare giovani

Allarme dieta in autunno. Ecco perché aumenta la fame

Non solo in primavera... Boom di allergie in autunno

Autunno, boom di depressioni. E' la 'sindrome da alluvione'

In autunno occhio alle "anemopatie", le malattie del vento

L'autunno stagione ideale per i creativi. Ma nemico dei depressi

Ma oltre a portare disagi, l'inverno ha anche qualche merito, tanto da essere la stagione nella quale i delitti passionali sono meno frequenti. Questo perché  il freddo aiuta a controllare gli stimoli violenti e le forti pulsioni passionali. Il motivo? Ebbene, l’equilibrio del nostro cervello è molto sensibile al contenuto di liquidi nell’organismo: una piccola variazione della quantità di acqua disponibile sembrerebbe mandare in tilt la centrale di controllo del nostro comportamento.

In inverno le condizioni climatiche sono ideali perché il nostro corpo non subisca drastiche e improvvise perdite di acqua dai tessuti; mentre il caldo, soprattutto se improvviso o prolungato, come avviene in estate, provoca, per sudorazione, una forte perdita di liquidi, i quali, se non prontamente reintegrati mediante le bevande, mettono in crisi anche il cervello, che perde così la capacità di controllare gli stimoli. Questo pare essere il motivo principale per cui in estate si nota un brusco aumento delle violenze sessuali.

 

 

 

Tags:
settimanabiancaconsiglisalute

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.