A- A+
Home
Esce Bray ed entra Padoan. Il rottamato D'Alema colpisce ancora
Capitolo: "D'Alema, inciucio Maximo"

Esce un dalemiano e ne entra un altro. Con il governo Renzi il rottamato Massimo D'Alema perde il ministro della Cultura, prima guidato da Massimo Bray nel governo Letta e piazza invece un altro fidatissimo sulla poltrona del potente ministero che fu di Quintino Sella: l'Economia, andatro a Pier Carlo Padoan. Il nuovo ministro del Tesoro è infatti un uomo molto vicino all'ex presidente del Consiglio (ora si capisce il senso della visita dell'altro giorno di Matteo Renzi a D'Alema; "Che ci sarà andato a fare?", si erano chiesti in molti).

EnricoLetta MassimoBray
 

Padoan è stato il direttore della Fondazione Italianieuropei, il think-tank politico, fondato proprio dall'ex segretario dei DS, che si occupa di temi economici e sociali. In più, Padoan ha collaborato con il governo D'Alema nel '98 come consigliere economico della Presidenza del Consiglio.

Sarà pure fuori dal Parlamento, a godersi la pensione, rottamato di lusso che porta il cane ai giardinetti. Ma D'Alema non è per niente fuori dai giochi.

Tags:
d'alemabraypadoan

in evidenza
Aurora Ramazzotti senza veli Esce dalla doccia e... Da urlo

Che foto!

Aurora Ramazzotti senza veli
Esce dalla doccia e... Da urlo


in vetrina
Sanità, l'Ospedale Gemelli lancia il progetto "San Bartolomeo"

Sanità, l'Ospedale Gemelli lancia il progetto "San Bartolomeo"



motori
Alpine Elf Endurance Team pronta per la sfida della 24 ore di Le Mans

Alpine Elf Endurance Team pronta per la sfida della 24 ore di Le Mans

Coffee Break

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.