A- A+
Economia

Tuttavia la crisi internazionale sembra aver mandato in frantumo quelle speranze, tanto più che in quattro anni Alitalia - Cai ha accumulato perdite per 800 milioni di euro e Jean-Cyril Spinetta, numero uno del gruppo francese che nel 2009 aveva offerto per il gruppo italiano 1,7 miliardi di euro ed ora è destinato a lasciare dal prossimo primo luglio la sua poltrona al più giovane Ceo di Air France, Alexandre de Juniac, ha finito col cambiare idea, dicendosi non più interessato.

Se Colaninno si lecca le ferite e medita il da farsi, altrettanto insoddisfatti sembrano i soci più esposti, dal gruppo Riva (10,62% del capitale) a Intesa Sanpaolo (8,86%), piuttosto che i Benetton (tramite Atlantia all'8,85%), il gruppo Angelucci (5,31%) o Carlo Toto (5,31%). Anche loro, come gli altri componenti della cordata di "salvatori" hanno infatti dovuto metter mano al portafoglio e, non senza qualche dissapore (Salvatore Mancuso, Achille D'avanzo, Cosimo Carbonelli D'Angelo e Antonio Orsero hanno votato contro nell'assemblea dello scorso febbraio) hanno approvato un prestito da 150 milioni di euro sottoscritto dagli stessi soci a favore della compagnia, necessario per garantire l'attività della compagnia (che ha iniziato l'anno "bruciando" in media un milione di ero al giorno) fino a questa estate. Poi si dovrà decidere che fare.

Luca Spoldi

Tags:
alitaliaimmsicolaninno
S
i più visti
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa


casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.