A- A+
Economia

Prove tecniche di distretto agroalimentare. Stiamo parlando dell’Altipiano di Asiago che, grazie anche ai finanziamenti del fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, sta cercando di "fare sistema" attorno a un’azienda apripista, un marchio noto nel mondo come la "multinazionale tascabile" Rigoni, controllata dall’omonima famiglia.

Ecco i numeri chiave di questo minidistretto emergente che punta tutto sulla qualità. Le aziende agricole sono 250, con 6mila capi da latte e 350 da carne, in ripresa dopo la stagione della "mucca pazza".

La produzione di latte è di 270mila quintali (comprese le malghe) interamente trasformati in formaggio con un valore della produzione di 13 milioni di euro. Le malghe sono 90: 31 quelle in cui si lavora direttamente il latte e dove si producono 15mila forme di formaggio. Solo qui lavorano almeno 350 famiglie con diversi ruoli (malgari, casari, bergamini, vaccari, agricoltori in genere, ecc.).

La superficie totale a pascolo è di 7.775 ettari.
Asiago, appena 7mila abitanti (anche se ha un liceo e una scuola alberghiera) in alta stagione moltiplica la ricettività e si arriva almeno a trentamila presenze per diversi mesi l’anno. Moltissimi gli stranieri che acquistano i prodotti locali e poi, quando finite le vacanze tornano alla loro case, li vanno a cercare anche nelle città di origine: confetture, formaggi, ecc.

Tags:
asiago
i più visti
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.