A- A+
Economia
"Assolombarda non ci tutela". Serravalle e Pedemontana escono dall'associazione

"Assolombarda non ci tutela in alcun modo, ma accresce le difficoltà con cui al momento le nostre società operano, ciò premesso ti farò pervenire le lettere con le quali le due società risolvono ogni rapporto con Assolombarda, oltre che, ovviamente, le mie dimissioni dalla Giunta e dal Comitato Competitività Territoriale".

Così Marzio Agnoloni, presidente di Milano Serravalle e AD di Pedemontana, ha messo nero su bianco la propria delusione verso Assolombarda in una lettera al presidente Gianfelice Rocca, il quale affida al direttore generale Michele Verna una diplomatica difesa d'ufficio che Agnoloni rimanda al mittente sottolineando la distanza di via Pantano dalla situazione che le società responsabili delle infrastrutture stanno vivendo e aggiungendo che suggerirà anche ad Aiscat di rivedere la propria posizione all'interno dell'associazione confindustriale.

"questo è un momento delicato per Milano Tangenziali Milano Serravalle spa - scrive ancora Agnoloni - che ha in corso di collocamento un prestito obbligazionario di 300 milioni e sta concludendo la gara per un prestito ponte di 100 milioni di euro, necessario per permettere alla nostra controllata Autostrada Pedemontana Lombarda spa di completare la tratta autostradale che dallo svincolo di Lomazzo si allaccia alla Milano-Meda.

Se quest'opera non verrà eseguita, tutto il traffico che passa da ovest ad est e viceversa, confluirà sull'area dove è in corso la realizzazione dell'Expo, creando conseguentemente gravissimi problemi alla circolazione ed all'acceso all'area espositiva".

Di queste considerazioni Marzio Agnoloni non aveva mai fatto mistero, anzi, anche parlando ai media aveva più volte lanciato appelli a che Assolombarda si ponesse realmente al fianco delle società che stanno realizzando opere fondamentali per lo sviluppo.
Ma da via Pantano non giungevano segnali, nessuno prendeva posizione neppure quando il CIPE e il governo hanno iniziato a disattendere le importanti decisioni di defiscalizzazione di Pedemontana. Maroni quotidianamente rampogna Renzi e esorta il governo ad agire Agnoloni lancia allarmi sulla continuità dei lavori, Rocca tace...

Quindi la decisone di Agnoloni, noto per sacrificare la diplomazia allo scopo di raggiungere i risultati, di prendere carta e penna e scrivere al presidente di Assolombarda.

Risposta di Assolombarda

Replica di Serravalle

Tags:
assolombarda-confindustria-infrastrutture-expo

i più visti

casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.