A- A+
Economia

Nel 2012, in uno scenario mai cosi' negativo dal 1979, il Gruppo Fiat ha fatto meglio del mercato, sceso del 19,9%, e ha aumentato la quota di 0,2 punti percentuali attestandosi al 29,6%. Nel corso del 2012, spiega una nota del Lingotto, sono 1 milione 402 mila le vetture immatricolate in Italia, il 19,9% in meno rispetto al 2011: per trovare valori piu' bassi e' necessario risalire fino al 1979. Il Gruppo Fiat ha immatricolato nel 2012 quasi 415 mila vetture. A dicembre, in un mercato ancora molto negativo che perde il 22,5% di vendite, il Gruppo Fiat migliora la propria quota. Infatti, con quasi 25.400 immatricolazioni ottiene il 29,3%, 0,85 punti percentuali in piu' rispetto a dicembre 2011.  

NEL 2012 IMMATRICOLAZIONI -19,87%, COME NEL 1979 - Nel periodo gennaio-dicembre 2012 la Motorizzazione ha immatricolato 1.402.089 autovetture, con una variazione di -19,87% rispetto al periodo gennaio-dicembre 2011, durante il quale ne furono immatricolate 1.749.739. E' quanto comunica il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Secondo il Centro Studi Promotor il consuntivo del 2012 riporta il mercato italiano indietro di ben 33 anni, cio¿ sui livelli del 1979 quando le immatricolazioni furono 1.397.039.Nello stesso periodo di gennaio-dicembre 2012 sono stati registrati 4.125.266 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di -9,75% rispetto a gennaio-dicembre 2011, durante il quale ne furono registrati 4.571.182.

A DICEMBRE IMMATRICOLAZIONI -22,51% - La Motorizzazione ha immatricolato, nel mese di dicembre 2012, 86.735 autovetture, con una variazione di -22,51% rispetto a dicembre 2011, durante il quale ne furono immatricolate 111.928 (nel mese di novembre 2012 sono state invece immatricolate 106.918 autovetture, con una variazione di -19,78% rispetto a novembre 2011, durante il quale ne furono immatricolate 133.283). E' quanto comunica il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nello stesso periodo di dicembre 2012 sono stati registrati 324.531 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di -16,08% rispetto a dicembre 2011, durante il quale ne furono registrati 386.710 (nel mese di novembre 2012 sono stati invece registrati 374.122 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di -4,27% rispetto a novembre 2011, durante il quale ne furono registrati 390.822). Nel mese di dicembre 2012 il volume globale delle vendite (411.266 autovetture) ha dunque interessato per il 21,09% auto nuove e per il 78,91% auto usate. 

LA CINA PRONTA AL SORPASSO - La Cina si prepara al sorpasso sull'Europa: nel 2013 per la prima volta produrrà più auto del Vecchio Continente. Secondo le proiezioni preparate per il Financial Times da tre societa' di consulenza e due banche (Ubs e Credit Suisse) la prima economia asiatica quest'anno produrra' 19,6 milioni di auto e veicoli commerciali leggeri a fronte dei 18,3 milioni prodotti in Europa. La crescita cinese e' ancora piu' significativa, sottolinea il Financial Times, considerando che le proiezioni per l'Europa includono non solo la Ue ma anche Russia e Turchia. Nel 2012 l'Europa ha prodotto 18,9 milioni di veicoli contro i 17,8 prodotti in Cina.

Il 2012 è stato un anno pesante per l'industria automobilistica europea. Si sono salvate solo le quattro ruote tedesche. E le previsioni per il 2013 sono positive. La stima arriva dall'Associazione dei costruttori tedeschi (Vda), secondo la quale nel 2013 a livello mondiale ci sara' un aumento delle immatricolazioni del 4% per un volume complessivo di 68 milioni di nuove immatricolazioni, che nel 2020 dovrebbe arrivare a 90 milioni di vetture. Nel pubblicare i dati la 'Sueddeutsche Zeitung' scrive che "le case tedesche vedono gli sviluppi sul piano mondiale in maniera cosi' ottimistica da costruire nuove fabbriche, l'Audi con un impianto in Messico, la Volkswagen negli Stati Uniti, in Russia e in Cina, la Daimler negli Usa e la Bmw in Brasile".

Tags:
cinaauto

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.