A- A+
Economia


 

citigroup

Per le dieci maggiori banche americane è tempo di mettere mano al portafoglio: Bank of America, Citibank, Jp Morgan Chase, Aurora Bank Fsb, MetLife, Pnc Financial Services Group, Sovereign Bank, SunTrust Banks Us Bancorp e Wells Fargo & Co. dovranno infatti versare risarcimenti per 8,5 miliardi di dollari complessivi (3,3 miliardi di dollari in contanti e 5,2 miliardi di dollari in assistenza legale sui mutui) a quei clienti che avevano subito uno sfratto dopo aver contratto mutui immobiliari rivelatisi non regolari. Lo hanno annunciato oggi la Federal Reserve e l'Office of the Conptroller of the Currency (Occ).

I gruppi in questione erano tra i 14 a cui era stato ordinato dalle autorità statunitensi di assoldare consulenti indipendenti per rivedere le procedure di "foreclosure" (ossia di messa all'incanto forzata di un immobile il cui mutuatario non sia più in grado di rimborsare regolarmente le rate del mutuo) dopo che erano emerse irregolarità nella valorizzazione degli immobili relativi, fin dall'esplosione della crisi dei mutui "subprime" nel 2006

parmalat bank 5

"Mentre l'annuncio odierno - ha affermato il capo dell'Occ, Thomas Curry - rappresenta un cambiamento di direzione significativo, esso consente di raggiungere gli obiettivi originali" della procedura di revisione "assistita" delle procedure bancarie e di "garantire che i consumatori siano coloro che ne beneficeranno e che potranno beneficiarne più rapidamente e in modo più diretto".

La vicenda riguarda circa 495 mila mutuatari che hanno aderito, alla scadenza del 31 dicembre scorso, alla richiesta di poter avere una revisione della propria procedura di foreclosure, più altri 159 mila casi già scelti a campione dallo stesso Office of the Conptroller of the Currency, a fronte di una platea di potenziali interessati di 4,4 milioni di mutuatari cui l'Occ aveva inviato una lettera nei mesi scorsi per sapere se intendevano avvalersi della procedura o meno.

Tags:
bancheusarisarcimenti

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.