A- A+
Economia
Bper, il mercato guarda a Sondrio. Unipol vuole discontinuità al vertice

Con BancoBpm, la Banca Popolare dell’Emilia Romagna di Alessandro Vandelli, con l’aggiunta degli oltre 500 sportelli ereditati da Intesa-Sanpaolo, è la grande indiziata per la creazione del terzo polo bancario italiano assieme a Mps dopo che Ubi è stata tolta di mezzo, finendo sotto le insegne di Ca’ de Sass. Ma più che al Montepaschi di Siena, alcuni analisti guardano alla valtellinese Banco Popolare di Sondrio.

Unipol sale ancora in UnipolSai: compra lo 0,22% e si porta all'84,67%/ Continuano gli acquisti di azioni UnipolSai da parte della controllante Unipol. Tra il 7 agosto (giorno in cui entrambe le societa' hanno diffuso la semestrale) e ieri, la holding - attraverso Unipol Finance - ha rilevato in quattro distinte operazioni circa 6,3 milioni di titoli UnipolSai per un esborso di quasi 15 milioni. Cosi' facendo si e' portato all'84,67% della controllata proseguendo cosi' la strategia degli ultimi mesi, ribadita - proprio lo scorso 7 agosto - in conference call dal numero uno Carlo Cimbri. "Tempo fa avevamo indicato all'80% la nostra partecipazione ottimale in UnipolSai, poi abbiamo visto situazioni in cui il valore del titolo era sottovalutato e quindi abbiamo incrementato la nostra partecipazione. - aveva dichiarato - Non ci siamo posti alcun limite sul livello, per noi UnipolSai e' il miglior investimento possibile perche' ne conosciamo le potenzialita' e le capacita' di reddito prospettico". Al tempo stesso Cimbri ha sempre smentito qualsiasi ipotesi di accorciamento della catena societaria della compagnia bolognese. 

Secondo Equita Sim, che sottolinea come “nel breve termine (per tutto il 2021, ndr), il gruppo sarà impegnato nell’integrazione degli sportelli di Ubi acquisiti da Intesa", nel medio termine "un’eventuale aggregazione con PopSondrio" possa avere più “senso industriale” rispetto a Mps e “trovare l’appoggio dell’azionista Unipol (inoltre la compagnia bolognese, attraverso Arca, è partner bancassicurativo di entrambe le banche), sebbene rimanga ancora l’incertezza relativa alla calendarizzazione della sentenza del Consiglio di Stato per la trasformazione del gruppo valtellinese in Spa, dopo la sentenza favorevole della corte di Giusitzia Europea”.

Condizione che riteniamo necessaria per un’aggregazione”, spiegano gli analisti. “Molto più complesso - aggiungono - è il dossier Montepaschi, considerando sia gli interventi necessari sulla rete che il significativo petitum relativo alle cause legali”. Una banca che comunque avrà i suoi grattacapi fino al 2022 nonostante il Tesoro (al 68%) debba trovare un partner per la propria way-out.

I prossimi mesi saranno particolarmente intensi per il gruppo guidato da Vandelli.  L'acquisto del pacchetto di 530 filiali (che farà compiere un salto del 50% all'attuale rete commerciale) dovrà essere finanziato da un aumento di capitale dal valore compreso tra 750 e 800 milioni, il cui lancio è previsto nel mese di ottobre. Chiusa l'operazione, la banca modenese aprirà il capitolo del risiko bancario.

Se insomma, sul fronte industriale c'è parecchia carne al fuoco, anche al netto della delicata fase congiunturale, un altro fronte caldo sarà quello relativo alla governance. Secondo quanto scrive Milano Finanza, ad aprile infatti arriverà a scadenza l'attuale consiglio di amministrazione e il testimone dovrà necessariamente passare a un vertice espressione dei nuovi assetti proprietari.

Oggi nel capitale di Bper ci sono due grandi azionisti: Unipol che, dopo il progressivo rafforzamento degli ultimi anni, è arrivata al 19,73%, e la Fondazione Banco di Sardegna che, a seguito del concambio con le azioni della ex partecipata, è salita al 10,24%. Saranno questi due soggetti a decidere i prossimi equilibri al vertice di Bper.

E se nel precedente rinnovo la compagnia bolognese aveva scelto di restare fuori dal board, questa volta farà pesare la propria partecipazione. Nei mesi scorsi Unipol ha più volte infatti ribadito la volontà, visto il peso assunto nel gruppo, di essere rappresentata nel nuovo board. In questa direzione vanno le modifiche statutarie appena deliberate dal Cda che, tra l'altro, prevedono un meccanismo proporzionale di voto che elimina il tetto al numero di liste presentabili. In questo modo, oltre alla formazione di maggioranza, ci sarà spazio per più liste di minoranza tra cui quella storicamente presentata da Assogestioni.

cimbri ape
 

Se insomma per i grandi soci la strada è spianata, resta da capire su quali scelte cadranno le candidature. Già nel precedente rinnovo la Unipol di Carlo Cimbri aveva chiesto discontinuità con il passato ed è probabile che in questa direzione ci si muova anche l'anno prossimo. Gli occhi sono puntati soprattutto sul presidente Pietro Ferrari e su Vandelli che, dopo una carriera tutta interna al gruppo Bper, ricopre la carica di amministratore delegato dal 2014.

Intanto, secondo quanto ha fatto sapere la stessa banca nella propria semestrale, Bper avrà tempo fino al 18 settembre prossimo per cedere a terzi cinque filiali in Sardegna così come chiesto dall'Antitrust nell'autorizzazione del luglio 2019 relativa all'acquisto di Unipol Banca. Il nuovo termine è stato accordato dalla stessa Authority in ragione dei tempi più lunghi necessari all'operazione a causa dell'emergenza Covid.Il termine, ricorda l'agenzia Radiocor, precedente era luglio 2020, cioè dodici mesi dall'ottenimento dell'autorizzazione.

Le dismissioni riguardano sportelli a Sassari, Alghero, Iglesias, Nuoro e Terralba. La prima fase del processo di dismissione, avviata nel novembre 2019, si è basata - si legge nella relazione - su un meccanismo di asta competitiva riservata ad un numero di potenziali acquirenti selezionati, circa 40, e si è conclusa lo scorso 3 marzo 2020 senza esito. E' stata dunque avviata la seconda fase del processo, ancora in corso, attraverso la nomina di un fiduciario che in ottemperanza con il mandato ricevuto, sta operando per la cessione degli sportelli.

@andreadeugeni

Loading...
Commenti
    Tags:
    bperintesa sanpaoloubimpsbanca popolare di sondrio
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Canalis, la lingerie è da infarto Eli sensualissima sul letto. Le foto

    Diletta, Belen e... Le foto delle vip

    Canalis, la lingerie è da infarto
    Eli sensualissima sul letto. Le foto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Ford ST, il graffio di Ford arriva anche in Europa

    Nuova Ford ST, il graffio di Ford arriva anche in Europa

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.