A- A+
Economia
Coronavirus: Mittal lascia l'ex Ilva, nel silenzio. Lo Stato chiede 1 miliardo

Coronavirus: Mittal lascia l'ex Ilva, nel silenzio. Lo Stato chiede 1 miliardo

L'emergenza Coronavirus non dà tregua all'Italia. L'economia è in crisi, le aziende faticano a rialzarsi dopo il lockdown. Tra i settori in grossa difficoltà ci sono anche le acciaierie, prima fra tutte Arcelor Mittal, la ex Ilva di Taranto e stando a quanto scrive il Fatto Quotidiano, gli indiani stanno approfittando della situazione per andare via. La multinazionale franco-indiana, in amministrazione straordinaria, dopo aver comprato l'azienda e poi stracciato il contratto di vendita lo scorso autunno e ora risulta solo come affittuario. "Gli indiani è come se non esistessero - spiegano autorevoli fonti di governo al Fatto - i manager europei non rispondono neanche più al telefono. Ora l'esecutivo punta solo a strappare una cifra adeguata per l'indennizzo, si penda ad 1 miliardo, ma la strada sembra in salita.

Anche i tedeschi annunciano la vendita della Acciai Speciali, Arvedi ha chiuso l'altoforno di Trieste e l'ex Lucchini stenta a ripartire: nel pieno dell'emergenza sanitaria si intravedono diversi segnali di una crisi dell'acciaio italiano, già in difficoltà prima del Covid. Il leader dei metalmeccanici della Uil Palombella: "La situazione sta diventando ingestibile e rischiamo dismissioni a raffica. L'esecutivo batta un colpo o gli operai si faranno sentire".

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiacoronavirus mittalcoronavirus ex ilvacoronavirus acciaio
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat

    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.