A- A+
Economia
Il 'fattore C' di Renzi e Berlusconi Di Alberto Maggi


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Proprio quando le cose sembravano andare male. Proprio quando i sondaggi davano il Pd in calo e la fiducia del premier a picco, ecco la svolta. La crisi è finita e la ripresa accelera. E a dirlo non è il primo analista di Borsa che passeggia a Piazza Duomo per un caffè, ma l'austera e serissima Banca d'Italia. E così Matteo Renzi, ma anche Silvio Berlusconi che al capo del governo si è legato, lasciando a Matteo Salvini l'onere e l'onore dell'opposizione di Centrodestra, tirano un bel sospiro di sollievo. Vuoi vedere che grazie a Mario Draghi, e ad Angela Merkel che ha dato l'ok al QE della Bce nonostante il no della Bundesbank, davvero quest'anno il Pil sale dell'1% come ha detto ad Affaritaliani.it l'autorevole esperto di economia e di mercati finanziari Mario Spreafico? Se così fosse, ci sarebbero probabilmente i soldi per estendere gli 80 euro ai pensionati, per non aumentare l'Iva dal 2016 e soprattutto per un ulteriore taglio delle tasse sul costo del lavoro a favore di dipendenti e imprese. E, forse, alla fine anche la disoccupazione, soprattutto quella giovanile, inizierà a calare. Alla vigilia dell'elezione del Capo dello Stato, il premier Renzi sfodera un considerevole 'fattore C'. Complimenti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
renzi
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.