A- A+
Economia

 

Fiat Winter Fun (12)

I 19 operai della Fiom dello stabilimento di Pomigliano saranno regolarmente retribuiti ma saranno dispensati dal lavoro. Lo comunicano fonti sindacali e lo conferma il Lingotto.

I 18 lavoratori (uno è in aspettativa per impegni elettorali) si sono presentati in fabbrica per conoscere le proprie mansioni ma sono stati invitati, hanno spiegato, a tornare a casa perché al momento non è possibile ricollocarli.

"Ci hanno consegnato la busta paga - hanno detto - e informati che ci faranno sapere. Noi pretendiamo una comunicazione scritta e abbiamo contestato all’azienda le modalità di mancata comunicazione preventiva". I lavoratori sono rimasti all’interno dello stabilimento in attesa della comunicazione ufficiale.

Dura la risposta delle Fiom. Per il segretario dei metalmeccanici Cgil, Maurizio Landini, la scelta della Fiat di pagare i 19 lavoratori di Pomigliano senza farli lavorare sulle linee "è uno schiaffo alla dignità di questo Paese" e "la conferma di come sia in atto una esplicita politica discriminatoria nei confronti dei lavoratori che decidono di iscriversi alla Fiom".

Landini chiede un intervento diretto di "istituzioni, governo e forze politiche. Il loro silenzio è inaccettabile - ha aggiunto -, l'azienda non può godere di extraterritorialità. Si deve mettere fine a questa commedia". "Non chiediamo di difendere noi - ha insistito -, ma il lavoro e il sistema industriale di questo Paese"

Tags:
fiatpomiglianooperai

i più visti

casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.