A- A+
Economia

 

Piazza Affari ha chiuso la seduta con i principali indici in rialzo: Ftse All +0,71%, Ftse Mib +0,69%. Una partenza in rosso poi, al giro di boa della seduta, l'azzeramento della flessione e nel finale uno spunto positivo dell'indice Ftse Mib . L'andamento del listino milanese ha seguito di pari passo quello dello spread Btp Bund partito a 301 punti e poi fortunatamente ridimensionatosi a 286 punti.

Tra le note positive l'asta dei Bot annuali che non ha riservato sorprese negative. Il rendimento e' salito sopra l'1% ma si tratta di un movimento scontato dato che sul mercato secondario, per la scadenza dei 12 mesi, si viaggiava gia' sopra l'1%. Peraltro il Tesoro ha colllocato 8,5 miliardi contro 9,15 miliardi in scadenza confermando l'offerta netta negativa per gli strumenti di debito a breve termine.

Bene il comparto bancario e' sostenuto da Bpm +6,74%, il mercato scommette sulla trasformazione in Spa della Popolare milanese. Subito dietro Intesa SanPaolo +2,32%, Bper +2,02%. In rialzo Stm +1,96% e Snam +1,30%. Dal lato dei ribassi ha sofferto Finmeccanica -7,31%% dopo l'arresto del suo presidente e amminstraore delegato Giuseppe Orsi, la magistratura inquirente ipotizza il reato di corruzione internazionale. La Consob ha rafforzato il divieto di vendite allo scoperto sul titolo. Oggi e domani saranno interdette, non solo quelle "nude", ma anche quelle assistite dalla disponibilita' dei titoli (come nel caso stock lending, quando si prestano titoli a prestito per ricoprirsi).

In calo anche Ansaldo Sts -2,99% dopo l'annuncio dei risultati preliminari, poi Pirelli -3,02%. Tra le banche male Mps -1,27%. Debole Rcs (-3,24%) all'indomani dell'annuncio su un piano di tagli per 800 dipendenti. Nell'energia salgono Eni ed Enel, Saipem cede l'1,24%. Telecom in ribasso dell'1,79% dopo il downgrade di Moody's.

Si allenta la tensione sui mercati del debito sovrano di Italia e Spagna, grazie al buon esito delle aste di titoli svoltesi nelle scorse ore a Roma e Madrid. Lo spread tra i Btp a dieci anni e gli omologhi tedeschi si attesta a quota 286 dopo un minimo di 283 punti. Il rendimento e' al 4,49%. Il differenziale Bonos/Bund e' a 369 punti, con il tasso al 5,33%.

Tags:
borse
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.