A- A+
Economia


 

manager

Il nostro Paese ha davvero bisogno della meritocrazia? E cosa vuol dire esattamente merito? A queste domande, e a molte altre ancora, il Forum della Meritocrazia intende dare risposta nel corso dell'incontro "Meritocrazia: punti di vista a confronto" organizzato per il 12 febbraio prossimo, alle 20, all'Hotel Marriott di via Washington 66 a Milano. La migliore risposta viene dal confronto, non esiste una sola definizione per il termine meritocrazia. Proprio per questo, il Forum ha deciso di innescare la scintilla del dibattito invitando quattro testimoni d'eccezione a confrontarsi sull'argomento. Di meritocrazia, infatti, occorre parlare con urgenza per spingere l'Italia in una nuova fase attraverso una rivoluzione culturale che coinvolga tutti in prima persona. Carlo Barone, docente universitario a Trento e autore de "Le trappole della meritocrazia", Otto Bitjioka, imprenditore e Presidente di Ethnoland, Alessandro Cattaneo, sindaco di Pavia e Nicolò Mardegan, avvocato e consigliere provinciale, metteranno in gioco la loro esperienza per testimoniare le forme cha ha assunto il merito nel loro personale quotidiano. I quattro ospiti del Forum, rappresentanti di mondi differenti, aiuteranno in altri termini i partecipanti a ricomporre le tessere del puzzle e a riflettere sui vantaggi concreti dell'agire meritocratico.

L'indagine sul merito. Per l'occasione, Carlo Barone presenterà ai partecipanti i risultati dell'indagine descritta nel libro "Le Trappole della Meritocrazia" (ed. Il Mulino). In Italia, segnala Barone, prevale l'ereditarietà sociale e il talento stenta a trovare spazio: 4 giovani su 10, infatti, trovano lavoro tramite conoscenze, segnalazioni, contatti forniti dai genitori. Inoltre, dall'indagine emerge chiaramente come il nostro Paese faccia ancora fatica a produrre "lavori ad alto valore aggiunto", con la conseguenza che i migliori non vengono adeguatamente valorizzati e i giovani non percepiscono il vantaggio di un titolo di studio elevato. Proprio all'istruzione il sociologo dedica ampio spazio nella sua ricerca e, dati alla mano, evidenzia il fondamentale ruolo di "ascensore sociale" svolto dalle istituzioni scolastiche.

"I dati di Barone - sottolinea Nicolò Boggian, direttore generale del Forum - confermano come in Italia sia necessaria quanto mai una scossa di meritocrazia, a partire innanzitutto dal mondo dell'istruzione. Considerare il merito nel mondo del lavoro senza valutare le condizioni familiari e territoriali ineguali di partenza sarebbe perpetrare una doppia ingiustizia. Per questo motivo è necessario alimentare un dibattito continuo per definire e adattare l'idea di Merito alla nostra realtà. Parlare di meritocrazia significa inseguire senz'altro un ideale distante, ma quanto mai giusto anche considerate le storture della nostra democrazia clientelare e familistica".

L'accesso all'incontro è garantito fino a esaurimento posti, per cui è possibile confermare la propria adesione entro l'8 febbraio via mail all'indirizzo segreteria@forumdellameritocrazia.it
 

Tags:
meritocrazia

i più visti

casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.