A- A+
Economia
Generali, piccola scossa sotto il solleone


Di Andrea Deugeni
 

Piccola scossa a Trieste sotto il solleone d'agosto? Due soci storici delle Generali, di cui uno è anche vicepresidente della compagnia come Francesco Gaetano Caltagirone e le famiglie Boroli e Drago, vendono paccate, per dirla alla Fornero, di azioni del gruppo assicurativo (queste due ultime attraverso B&D Holding sono scese sotto il 2% da un rotondo 2,433%) mentre in piazza Duca degli Abruzzi si inizia a parlare di voto plurimo e il group Ceo Mario Greco sforna un nuovo piano industriale che deve proiettare il Leone nell'Olimpo del retail delle polizze nel prossimo triennio: qual è il motivo di queste mosse? E' un segnale di sfiducia perchè il titolo non decolla definitivamente per tornare agli antichi fasti e non si schioda da quota 17 euro, dopo un rally iniziale partito a metà 2012 ma che in quest'ultimo anno ha perso un po' di verve? Forse, hanno pensato a Novara, è meglio monetizzare l'investimento e allocare le risorse in strumenti più redittizi? Eppure, solo ieri è arrivato il placet del primo azionista Mediobanca alle nuove strategie di Greco. Al contrario di Piazzetta Cuccia, gli storici soci industriali italiani stanno un po' scalpitando per attivi da troppo tempo in crisi di valore? Ah, saperlo...

Tags:
generali commento
i più visti
in evidenza
Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

Il caso scottante

Italia ripescata ai mondiali?
La sentenza della Christillin (Fifa)


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.