A- A+
Economia
Crescita, quel sole che non si leva in Giappone. Fare affari sul Nikkei


Ciò nonostante, un po' perché la Federal Reserve dovrebbe iniziare ad alzare i tassi a metà del prossimo anno (e questo non ha mai fatto troppo bene a Wall Street), ma per ora le valutazioni dei titoli azionari sono generalmente meno "tirate" di quelle dei titoli di stato e delle obbligazioni societarie, molte case d'investimento continuano a puntare sul mercato azionario  giapponese per il 2015, anche se alcune come il Credit Suisse suggeriscono ora di ridurre il sovrappeso sinora suggerito in vista di future prese di profitto dopo i rialzi degli ultimi anni del listino di Tokyo, che tuttavia dovrebbe continuare ad avvantaggiarsi tanto della caduta delle quotazioni del petrolio e delle principali materie prime quanto della politica monetaria ultraespansiva della Bank of Japan.

Ma su quali titoli conviene puntare maggiormente se volete scommettere su un rilancio della "Abenomics" e della crescita giapponese? Secondo l'ultimo sondaggio effettuato da Nomura, da qui a tre mesi resterebbero favoriti i titoli farmaceutici, ma anche i finanziati stanno tornando a piacere, mentre per produttori di beni di consumo ed esportatori (che scontano le attese di un rimbalzo delle quotazioni dello yen nei confronti del dollaro dagli attuali livelli) potrebbero perdere terreno, anche se Toyota Motor resta il titolo che in assoluto raccoglie più consensi tra gli investitori, precedendo Fujifilm Holding e Softbank (che sfrutta anche l'atteso rimbalzo del comparto high-tech).

Sembrerebbero da tenere d'occhio anche nomi come Takeda Pharmaceutical, Nomura stessa, Oriental Land e Mizuho Financial Group oltre che Mistubishi Ufj Financial Group. Meno brillanti, come detto, le prospettive di colossi come Panasonic, Sony o Honda Motor, ma sembrano da evitare anche Ana Holdings, Astellas Pharma o Aeon. Oppure potete fare prima, investendo anziché in una selezione di singoli titoli in Etf come Lyxor Ucits Etf Japan, Amundi Msci Japan Ucitis o iShares Msci Japan Ucitis, che oltre a riprodurre fedelmente l'andamento dei principali indici azionari giapponesi (generalmente il Topix) hanno anche il vantaggio di costare molto meno dei fondi azionari specializzati, con commissioni di gestione che si aggirano attorno allo 0,45%-0,50% annuo.

Luca Spoldi

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giapponeabenomicapil
i più visti
in evidenza
Usa, i Maneskin incantano ancora Show al Saturday Night Live

Il programma più seguito negli States

Usa, i Maneskin incantano ancora
Show al Saturday Night Live


casa, immobiliare
motori
Parte a Empoli Mobilize Share, il nuovo servizio pubblico 100% elettrico

Parte a Empoli Mobilize Share, il nuovo servizio pubblico 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.