A- A+
Economia

 

enrico giovannini

Per riassorbire l'alto tasso di disoccupazione occorre incrementare la produzione, pensare di farlo con altri interventi e' "irrealistico". Lo ha detto il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, intervenendo alla COmmissione Lavoro del Senato. "Pensare che interventi sul mercato del lavoro, normativi, fiscali o contributivi possano generare posti di lavoro sufficienti per riassorbire la disoccupazione e' irrealistico - ha spiegato -. Se la produzione non cresce non c'e' possibilita' di riassorbire questa disoccupzione nei prossimi anni".

Il governo sta lavorando per apportare "modifiche limitate puntuali" alla legge Fornero "per favorire l'occupazione in questa fase congiunturale". Lo ha detto il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, davanti alla Commissione Lavoro del Senato. "Bisogna essere estremamente attenti a toccare una riforma che sta finalmente producendo una serie di effetti voluti perche' l'instabilita' normativa non e' amata dagli investitori", ha pero' avvertito Giovannini che ha poi sottolineato: "Stiamo lavorando su un pacchetto delle migliori pratiche europee", e "stiamo valutando le proposte che sono state fatte in passato".

Il governo pensa a una modifica della riforma delle pensioni che consenta una maggiore flessibilita' per consentire l'uscita dal lavoro "in cambio di penalizzazioni". E' quanto ha detto il ministro del Welfare, Enrico Giovannini, intervenendo alla Commissione Lavoro del Senato.

Il ministro del Lavoro incarichera' un sottosegretario di avviare un'operazione semplificazione "degli adempimenti burocratici delle imprese su lavoro e previdenza". E' quanto ha affermato il titolare del dicastero di via Veneto, Enrico Giovannini, durante un'audizione alla commissione Lavoro del Senato. Il costo della burocrazia per le imprese, ha aggiunto, e' di circa 5 miliardi di euro l'anno.

Il ministero del Lavoro sta cercando di arrivare a "una quantificazione precisa" del numero degli esodati "stiamo cercando di capire di cosa stiamo parlando". E' quanto ha affermato il ministro Giovannini, nel corso di un'audizione alla commissione Lavoro del Senato. Un'operazione, ha aggiunto, "non semplice. Stiamo facendo quella che una maestra elementare chiamerebbe una 'mappa concettuale' di tutte le varie platee. Dietro queste parola, esodato salvaguardato, - ha insistito - ci sono casi molto variegati. E una parte di questi casi non e' relativa a persone che sono state colpite dalla riforma, ma sono persone che sono in difficolta' economiche perche' magari hanno perso il lavoro, che pensano di essere parte di quella categoria, mentre invece forse vanno trattate in maniera diversa".

Tags:
giovannini pensioni

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.