A- A+
Economia

Due giorni di assenza dalle edicole per Il Messaggero: il quotidiano romano non è uscito sabato e domenica per uno sciopero dei tipografi, che hanno incrociato le braccia nelle giornate di venerdì e sabato. Il sindacato dei poligrafici, a fronte di un piano di 33 esuberi deciso dall’azienda, con 24 licenziamenti e 9 prepensionamenti, ha proclamato un pacchetto di cinque giorni di sciopero, due dei quali appena effettuati.

Il cdr del Messaggero ha espresso solidarietà ai tipografi, giudicando "inaccettabile" l’annuncio di 33 esuberi: "Il piano è da respingere - si legge in una nota - sia per le modalità di gestione degli esuberi (sarebbe la prima volta che vengono applicati in azienda licenziamenti collettivi), sia perchè la nuova grafica del giornale, così come emerso in queste prime settimane di utilizzo, non rende affatto superfluo il lavoro dell’area preparazione".

Il cdr inoltre "ritiene possibile e auspicabile l’impiego di personale che l’azienda considera in esubero per lo svolgimento di attività attualmente affidate all’esterno oppure tuttora in fase di sviluppo".

Tags:
il messaggerosciopero

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.