A- A+
Economia

 

 

fassinoPiero Fassino

Copertura "immediata della prima rata dell'Imu", che consideri anche le aliquote deliberate dai Comuni nel 2013; l'allentamento del Patto di stabilita'; nessun ulteriore taglio alle entrate dei Comuni; ma anche un riordino istituzionale territoriale e l'apertura di "una strada di assetto federalista dello Stato". E' durato un paio d'ore l'Ufficio di Presidenza dell'Anci che questa mattina ha riunito a Milano una cinquantina di rappresentanti dei Comuni italiani; due ore per fissare una manciata di punti chiave in quello che vuole essere un percorso per ridisegnare il rapporto fra Stato e Comuni.

A partire dall'Imu, perche', ha chiarito il presidente Anci Piero Fassino, "e' necessario non procedere ad una crisi di liquidita' nelle casse dei comuni" che, va da se', cancellerebbero uno dei soggetti del rapporto". Il documento di fine riunione intima quindi una "copertura immediata". Chiarita la principale necessita', l'Anci mette a punto un preciso elenco di modifiche da esporre al Governo in un gia' richiesto tavolo negoziale: si va dall'"urgenza che si definisca un nuovo patto di stabilita'" che superi l'attuale che "mortifica qualsiasi possibilita' di investimento" alla formulazione di una tax service che si ispiri ai criteri di equita' e sostenibilita'", fino all'avvio di un "riordino normativo e di semplificazione burocratica per riaffermare la centralita' e l'autonomia dei Comuni". Q

uello a cui ambiscono gli Enti locali piu' vicini ai cittadini, come spiegato da Fassino, e' infatti una "riaffermazione dell'autonomia dei Comuni sul fronte fiscale, finanziario e dell'ordinamento" dopo un periodo in cui si si sono registrati "una costante riduzione delle risorse e un riaccentramento delle tematiche". Viene rivendicata anche la capacita' "dei sindaci a essere in grado di governare l'amministrazione senza che ogni giorno gli si dica come fare con norme che incidono pesantemente".

Di "ragionevolezza" delle richieste, oltre che di "importanza" ha parlato il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, mentre Fassino, nel richiamare il Governo alle proprie promesse, ammette che al momento non c'e' un piano 'B': "Non possiamo che prestar fede alle parole del Governo (su copertura Imu ndr) e attenderci nelle prossime ore che l'erogazione avvenga".

Tags:
imuancicomunifassino

i più visti

casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.