A- A+
Economia


Irrompe il tema dell'Imu e della sua eventuale restituzione ai cittadini nel dibattito tra il premier incaricato, Enrico Letta, e le delegazioni dei partiti per poter sciogliere la riserva sulla formazione del nuovo governo.
 
Letta, ha riferito Ignazio La Russa di Fratelli d'Italia, ha "preso buona nota della nostra proposta sull'Imu" che prevede il "rimborso" attraverso l'emissione di titoli di Stato "per poi attingere alle risorse derivanti dagli interessi che il Montepaschi deve pagare allo Stato" per il prestito ricevuto attraverso i cosiddetti Monti bond. Anche Riccardo Nencini, segretario dei Socialisti italiani, ha fatto capire che Letta ritiene l'Imu una questione dirimente: "Il presidente incaricato ha delle buonissime idee sull'economia e molte novità che saranno presentate" nel suo programma, ha affermato Nencini, ricordando che il Psi è favorevole all'abolizione della tassa almeno per le prime case.

Non tutte le delegazioni incontrate da Letta a Montecitorio sembrano d'accordo sull'eliminazione dell'imposta: "Possiamo proporre già da oggi una forte riduzione dell'Imu sulla prima casa per i ceti medi e medio bassi, ma la cancellazione complessiva sarebbe un problema per ragioni di copertura. Se ci sono risorse meglio utilizzarle per dare respiro al mercato del lavoro", ha sottolineato Andrea Olivero, portavoce di Scelta Civica, dopo le consultazioni. Anche Lorenzo Dellai, altro esponente del raggruppamento guidato da Mario Monti, ha chiarito che "se la questione dell'Imu diventa una battaglia simbolo per il Pdl, allora tutto diventa più difficile. Se invece la questione viene messa sul tappeto come uno dei problemi da risolvere, allora la soluzione si può trovare".

La questione Imu è vista come "punto decisivo" dal Pdl, per dirla con le parole di Roberto Capezzone, portavoce del partito di Berlusconi. "Ci vuole una svolta su fisco ed economia - ha detto Capezzone -. Un alleggerimento fiscale per gli italiani è urgente e irrinunciabile. In campagna elettorale, abbiamo chiesto per le famiglie l'abolizione e il rimborso dell'Imu, e per le imprese la riduzione e l'abolizione in 5 anni dell'Irap". E l'altro esponente pidiellino Daniela Santanchè si vedrebbe addirittura ministro di un governo di larghe intese che "decide subito la restituzione dell'Imu agli italiani".

"Non dipendera' da una singola misura, ma dall'equilibrio complessivo degli interventi che verranno decisi. Deve essere una manovra che convince gli italiani che li stiamo portando fuori dalla spirale recessiva, che da' loro fiducia, che li spinge a tornare a spendere e a intraprendere". Lo afferma Silvio Berlusconi in un'intervista al Corriere.it da Dallas, replicando alla domanda sull'Imu e sui punti del programma Pdl. "Noi abbiamo presentato sei disegni di legge per il lavoro e per ridare slancio alle imprese. Possiamo fonderli in un unico provvedimento, una specie di decreto salva-Italia. Non e' questione di cose irrinunciabili, ma bisogna fare cose urgenti per l'economia. E quelle che proponiamo sono state gia' discusse con le varie categorie: industriali, artigiani e gli altri. Poi, certo - aggiunge Berlusconi - ci sono anche i punti istituzionali: la giustizia e la riforma costituzionale, a partire dal semipresidenzialismo. La riforma elettorale e il rafforzamento dei poteri del premier che ora ha le mani legate, non puo' nemmeno cambiare un ministro".

Tags:
imurestituzionebot
i più visti
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.