A- A+
Economia

 

 

Prospettive nere per il lavoro. Sono mesi che, nei suoi consueti bollettini mensili, la Banca Centrale Europea avverte i governi del Vecchio Continente. Ora arrivano anche le stime e le previsioni direttamente dagli addetti ai lavori. Secondo infatti un'indagine della Manpower, agenzia interinale leader di mercato, i datori di lavoro italiani confermano prospettive di assunzione non incoraggianti per l'ultimo trimestre 2013: gli occupati caleranno di un altro 13%. I dati più deboli dal 2003. Solo il 5% dei datori di lavoro prevede nuove assunzioni, mentre il 72% degli intervistati, sottolineano dalla Manpowermanterrà invariati gli organici. Dall'altro lato, il 22% dei datori di lavoro prevede una riduzione degli addetti. Solo i datori di lavoro del settore Elettricità, Gas ed Acqua prevedono un aumento dell'occupazione.

In 9 comparti industriali su 10, i datori di lavoro prevedono di ridimensionare i propri organici nel quarto trimestre del 2013. Le prospettive di assunzione più deboli sono quelle relative al settore Trasporti e Comunicazioni, in cui la previsione netta sull'occupazione si attesta a -22%.  Dal confronto con il trimestre precedente, i programmi di assunzione migliorano in 6 settori su 10. Il miglioramento più degno di nota, di 6 punti percentuali, viene riportato dai datori di lavoro del settore Finanziario, Assicurativo, Immobiliare e dei Servizi alle Imprese , mentre incrementi di 4 e 3 punti percentuali sono riportati rispettivamente nel settore Elettricità, Gas e Acqua ed in quello delle Costruzioni. Rispetto allo scorso anno, i datori di lavoro riportano una propensione ad assumere più debole in 6 settori su 10. I migliori programmi di assunzione sono registrati per Elettricità, Gas e Acqua per il quale la previsione risulta migliorata di 14 punti percentuali.

Confronto tra aree geografiche. I datori di lavoro prevedono un ridimensionamento degli organici in tutte le quattro macroaree geografiche nel periodo Ottobre-Dicembre. Le peggiori previsioni per l'occupazione riguardano l'area del Sud e delle Isole, dove la Previsione Netta sull'Occupazione si attesta a -24%. Deboli prospettive si registrano anche nell'area del Nord Ovest, dove la Previsione è pari a -15%, mentre sia nel Nord Est che nel Centro Italia i datori di lavoro prospettano un mercato del lavoro stentato con le Previsioni che si attestano, rispettivamente, a -8% e -6%. Rispetto allo scorso trimestre, i datori di lavoro segnalano un lieve miglioramento di 3 punti percentuali nelle Previsioni relative al Centro Italia, mentre nel Nord Est i programmi di assunzione restano relativamente stabili. D'altra parte, le Previsioni si indeboliscono di rispettivamente 7 e 6 punti percentuali nel Sud/Isole e nel Nord Ovest.

Tags:
lavoro
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.