A- A+
Economia
Un giovane su dieci trova lavoro su internet

L'ufficio di collocamento del XXI secolo? È Internet, che ha permesso nel 2014 al 10% dei ragazzi con meno di 30 anni di trovare la propria occasione nel mercato del lavoro. E, in generale, la Rete, l'Export ed il Digitale rappresentano i tre elementi principali con cui, negli ultimi anni, "le Piccole e medie imprese italiane cercano di uscire dalla crisi economica e migliorare la loro produttività".

Lo si legge nel dossier presentato in occasione della 'Summer school 2015', evento promosso a Treia (Mc) dalla Fondazione studi dei Consulenti del lavoro; i dati "testimoniano l'esistenza del cosiddetto sistema R.E.D. (Rete, Export, Digitale) che ha condizionato, soprattutto durante il triennio 2013-2015, le scelte operate dalle microimprese e dalle Pmi e permesso di comprendere quali saranno le leve future delle aziende", dalle quali i professionisti "dovranno ripartire per acquisire nuove competenze ed abilità da mettere a disposizione delle aziende".

Fra gli indicatori della ripresa, inoltre, l'aumento delle persone interessate a lavorare: ad influenzare l'esito, però, chiariscono i Consulenti, è il titolo di studio (elevato), visto che "il tasso di disoccupazione dei laureati nel 2014 è del 7,8%", ossia "quasi 9 punti percentuali in meno rispetto a quello di chi possiede soltanto la licenza media".

Tags:
lavoro
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.