Sette manager su 10 puntano sul sociale

Giovedì, 30 ottobre 2008 - 12:33:00


Paolo Scaroni (Eni)
Investire sul sociale? Per manager e imprenditori non è più solo "una necessita'" dettata dalle pubbliche relazioni, ma una vera e propria via per lo sviluppo dell'azienda stessa, come sostiene il 74% dei manager e imprenditori intervistati. Di fatto solo per il 7% il sociale rimane un "obbligo" ovvero una voce di costo che porta effetti positivi solo sull'immagine dell'azienda. Per la maggior parte pero' solo attraverso una politica aziendale che coniughi sviluppo economico e investimenti sul sociale si potra' garantire il futuro dell'azienda: a condizione, naturalmente, che si cambi atteggiamento delle aziende nei confronti di tutto cio' che e' sociale, come precisa il 53% degli intervistati.

Addirittura, secondo gli intervistati, la strada per crescere e uscire dalla crisi passa anche attraverso una politica aziendale che coniughi gli interessi economici dell'azienda stessa con l'impegno nel sociale, non piu' attraverso semplici apporti economici, ma attraverso una vera e propria integrazione. Non a caso nasce il Social Innovation Forum, volto ad individuare quei "mondi" e quei modi in cui sociale e business si incontrano in una chiave di crescita di un'economia innovativa, in grado di portare sviluppo economico e benessere sociale.


Fulvio Conti (Enel)
E' quanto emerge da uno studio promosso dal Social Innovation Forum, che si chiudera' oggi a Milano e che ha visto grandi aziende e istituzioni confrontarsi sull'importanza di una crescita responsabile e del ruolo dell'impegno sociale delle aziende per il loro stesso sviluppo. Lo studio e' stato realizzato attraverso interviste (sulla base di un questionario semistrutturato) a 120 manager e imprenditori. "Deve cambiare il concetto stesso che si ha del sociale, bisogna abbandonare l'immagine di contributo a perdere, che l'azienda fa soprattutto per questioni di immagine - sottolinea Enzo Argante, organizzatore del Social Innovation Forum - gia' oggi l'agire sociale dell'azienda puo' rappresentare un guadagno per la stessa, sia in termini di risparmio, come avviene ad esempio con l'utilizzo di fonti rinnovabili, sia nella prospettiva di aprirsi nuovi mercati".

Senza una grande attenzione al "sociale" e' difficile che si possa avere un vero e duraturo sviluppo dell'economia (come sostiene il 41%), a cui si aggiunge il 33% che pero' sottolinea come sia importante ridefinire il cosiddetto sociale e le attivita' ad esso correlate. Secondo il 18% degli intervistati non e' possibile generalizzare, le cose cambiano molto a seconda del tipo di intervento sociale, ma anche in base alla tipologia di azienda. In generale solo l'8%, pur sostenendo l'importanza dell'impegno sociale da parte delle aziende, e' convinto che non e' e non sara' una leva di sviluppo e di rilancio per l'economia.


Alessandro Profumo (Unicredit)
Ma cosa rappresenta oggi la "responsabilita' sociale" per le aziende? In questo caso gli intervistati si sono spaccati in due, tra chi ritiene che nel contesto economico che stiamo vivendo rappresenti un investimento in sviluppo (45%), mentre per il 37%, proprio per come viene effettuato l'impegno sociale della maggior parte delle aziende, rappresenta ancora solo una voce di costo o un "obbligo" a cui non ci si puo' sottrarre (11%). Per il 7% e' e rimane solo una sorta di investimento in immagine.

0 mi piace, 0 non mi piace



Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA