A- A+
Economia

 

 

Gabriele Da Re 500

______

Liverpool ha celebrato mercoledì sera i migliori direttori finanziari che operano nel nordovest della Gran Bretagna. A ricevere la nomina di migliore Direttore Finanziario di un’azienda internazionale con un turnover superiore ai 40 milioni di sterline è l’italiano Gabriele Da Re, unico straniero tra i partecipanti.
 
Su una rosa di 150 candidati, Gabriele Da Re si è aggiudicato, insieme ad altri quattordici colleghi del nordovest della Gran Bretagna (area di Liverpool, Chester, Warrington e Nord Galles), uno dei prestigiosi premi Finance Director of the Year. I premi hanno reso omaggio al ruolo strategico del direttore finanziario all’interno di quelle aziende capaci di fare la differenza per l’economia e l’occupazione del territorio. La competition, organizzata dalla società di selezione Accountable Recruitment e sponsarizzata da HSBC, primario istituto finanziario internazionale, dalla società di consulenza aziendale Grant Thornton e dallo studio legale internazionale Hill Dickinson, prevedeva diverse categorie: miglior FD di un’azienda con un turnover inferiore ai 12 milioni di sterline e con un turnover superiore ai 100 milioni di sterline, miglior direttore finanziario sotto i 40 anni, miglior FD di una partecipata, miglior FD nel settore pubblico, miglior FD regionale e appunto migliore FD di un’azienda internazionale.
 
"Mi dispiace, non sono inglese" ha commentato Da Re alla consegna del premio "ma mi sto attrezzando per diventarlo e il prossimo anno sarò in grado di dire anche alcune parole in gallese" ha concluso con una battuta gradita dal numeroso pubblico intervenuto alla cena di gala. È infatti per un’azienda del Nord Galles, acquisita dal gruppo italiano leader nel settore automotive Reflex&Allen, che Da Re lavora con il doppio ruolo di Amministratore Delegato della filiale gallese e Direttore Finanziario dell’intero Gruppo. Quarantun anni, di Conegliano (Treviso) e con una laurea in economia e commercio, si è trasferito 3 anni fa con la sua famiglia in Gran Bretagna per trovare nuove opportunità di successo nella sua carriera.

"Il Regno Unito – spiega Da Re - sta puntanto nuovamente sul manifatturiero, investendo molto su risorse e supporto alle imprese. Specialmente il Galles offre condizioni di assoluta attrattività per le imprese sia in termini di flessibilità e costo del lavoro, che è circa il 30% in meno rispetto all'Italia, sia in termini di bassi livelli di burocrazia nonchè un livello di pressione fiscale estremamente competitivo, che è al 20% per le imprese". Reflex&Allen, il gruppo per cui Da Re lavora, ha stabilimenti produttivi e commerciali in Italia, Regno Unito, Irlanda, Cina, India, Stati Uniti, Giappone ed è fornitore TIER 1 per importanti clienti del mondo automotive. Con 450 dipendenti e più di 60 milioni di fatturato, Reflex&Allen è leader mondiale tra i fornitori di componentistica per veicoli industriali pesanti.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
finance director of the year awardsgabriele da re
i più visti
in evidenza
Juventus, è fatta per Vlahovic Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

Calciomercato

Juventus, è fatta per Vlahovic
Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...


casa, immobiliare
motori
PEUGEOT 9X8 si aggiudica il «Gran Premio della più bella Hypercar dell’anno»

PEUGEOT 9X8 si aggiudica il «Gran Premio della più bella Hypercar dell’anno»

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.