A- A+
Economia


 

grattacielo londra

Osservando il caso Mps, anche gli economisti classici capitanati da Adam Smith che avevano teorizzato l'homo oeconomicus avrebbero fatto difficoltà a capire la ratio delle scelte finanziarie di Palazzo Sansedoni nella gestione del business bancario dopo la famigerata acquisizione di AntonVeneta. Dissennati acquisti di derivati e di complessi prodotti strutturati che avvenivano in tutta autonomia fra una ristretta elite di broker della City londinese dove, secondo le ricostruzioni, agiva indisturbato l'ex capo della Finanza del Montepaschi Gianluca Baldassarri.

Dov'era finita la razionalità che spinge un soggetto economico, in questo caso la più antica banca del mondo, a massimizzare il proprio ritorno?

A ben guardare però come agiva nelle compravendite sui mercati la struttura del Monte ora incriminata, i sacri dettami della letteratura rimangono tali e non scalfiti. Secondo quanto rivelano alcune fonti finanziarie, Baldassarri e soci decidevano in piena autonomia non in base all'economicità delle operazioni, ma in base a favori ricevuti. Insomma, pura irrazionalità per la banca nel suo complesso, ma sempre ferrea logica per massimizzare il proprio ritorno per l'homo oeconomicus Baldassarri. Smith e compagni non sbagliano mai. Piccola consolazione in questo ennesimo scandalo della finanza italiana.

Tags:
mps

i più visti

casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.