A- A+
Economia

Il Pil dei paesi dell'area Ocse, nel secondo trimestre, e' cresciuto dello 0,5%, in accelarazione rispetto al +0,3% registrato nei primi tre mesi dell'anno. Lo rende noto l'Ocse, specificando che l'Italia ha mostrato invece un calo dello 0,2%, in miglioramento comunque rispetto al -0,6% del primo trimestre dell'anno. Per quanto riguarda gli altri paesi, un'accelerazione della crescita si registra anche per Gran Bretagna e Usa, con il Pil in rialzo, rispettivamente, dello 0,6% e dello 0,4% (+0,3% nei primi tre mesi dell'anno). Bene anche la Germania, con un Pil in aumento dello 0,7% rispetto a una situazione di stagnazione dei primi tre mesi dell'anno e la Francia, con il Prodotto interno lordo incrementato dello 0,5%. Sul fronte opposto, rallenta il Giappone, dove il Pil e' cresciuto dello 0,6% rispetto a un rialzo dello 0,9% nei primi tre mesi dell'anno. Migliora poi la crescita nell'Unione europea, con il Pil a +0,3%, rispetto al -0,1% dei primi tre mesi dell'anno e nell'Eurozona, con il Prodotto interno lordo in espansione dello 0,3% rispetto a un calo dello 0,3% del primo trimestre: cio' rappresenta il primo incremento del Pil dal terzo trimestre del 2011. Su base annua, il Pil nell'area Ocse e' cresciuto dello 0,9%, in accelarazione rispetto al +0,6% dei primi tre mesi dell'anno.

Tags:
ocseripresapil

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory

Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.