A- A+
Economia
Osram acquisisce l'italiana Clay Paky

Osram acquisisce Clay Paky, l’azienda italiana di illuminazione per l’intrattenimento.  Confermato il management della società di Seriate che manterrà la propria indipendenza finalizzata alla crescita insieme a Osram in un segmento di mercato altamente attrattivo.

Osram è pronta a rafforzare il proprio posizionamento nell’illuminazione per l’intrattenimento e ha concordato l’acquisizione di Clay Paky, uno dei principali produttori di illuminazione entertainment per show ed eventi. L’azienda di Seriate (BG) è di proprietà di privati, e ha caratteristiche di alta redditività, avendo realizzato recentemente un fatturato annuo di oltre 60 milioni di euro. Tra i suoi prodotti ci sono le cosiddette teste mobili, i seguipersona e i proiettori che vengono utilizzati per i concerti, a teatro, negli studi e nell’ambito dell’architainment. Le due Società hanno concordato di non divulgare i dettagli finanziari legati all’operazione che dovrebbe chiudersi entro la fine di quest’anno. “Clay Paky rappresenta un investimento strategico e mirato all’ampliamento della divisione Specialty Lighting e ne migliora la posizione su un mercato altamente attrattivo”, ha dichiarato Wolfgang Dehen, CEO di Osram. L’acquisizione è soggetta all’approvazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Osram è attualmente uno dei principali produttori di lampade e componenti LED (Illuminazione allo stato solido - SSL) per il settore dell’intrattenimento. Con la prevista acquisizione di Clay Paky, Osram rileverà un marchio altamente riconosciuto nel settore dell’illuminazione per l’intrattenimento, confermando la sua strategia di valorizzazione orientata alla tecnologia e all’innovazione. Il mercato dell’illuminazione per l’intrattenimento all’insegna dell’innovazione, è molto attrattivo, con tassi di crescita del 5% circa. Clay Paky farà parte della divisione Specialty Lighting di Osram, che comprende l’illuminazione automotive e quella dell’ambito delle lampade display-optic.

“L’unione di Osram e Clay Paky darà origine a un operatore di riferimento nel campo dei sistemi di illuminazione professionali per l’intrattenimento, con una grande esperienza nelle tecnologie SSL, come i LED e la luce laser” ha affermato Hans-Joachim Schwabe, CEO di OSRAM Specialty Lighting.
Clay Paky, con sede a Seriate (BG) e fondata nel 1976, ha più di 100 dipendenti ed è conosciuta nel settore per i suoi prodotti innovativi. Osram intende conservare il marchio Clay Paky in considerazione dell’ottima reputazione del brand a livello internazionale nel settore dell’intrattenimento e anche con l’obiettivo di mantenere in larga misura l’indipendenza della società nella gestione ordinaria delle attività.
Artisti di fama mondiale ed aziende prestigiose si sono avvalsi dei prodotti Clay Paky, alcuni esempi sul sito internet www.claypaky.it.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
osramclay paky
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.