A- A+
Economia
tasse

Dopo il Redditometro e il Grande Fratello fiscale, il governo Monti è pronto a varare un altro strumento per stanare gli evasori. Stavolta si tratta di una "pagella" che assegnerà un punteggio a ogni contribuente. E se i voti saranno troppo bassi, scatteranno controlli più approfonditi. Il provvediemento è descritto nel documento conclusivo della commissione parlamentare di vigilanza sull'Anagrafe tributaria. Il nuovo strumento viene descritto come "un salto di qualità nell'attività di analisi e selezione - che si concretizza nell'applicazione di un risk score generalizzato per ogni contribuente, sia esso persona fisica o meno, per avere una visione globale che consenta di focalizzare l'attenzione su tutte le manifestazioni a rilevanza fiscale". In pratica, dietro i termini "risck score" si nasconde l'intenzione di assegnare un punteggio a ogni contribuente e a ogni impresa. Il voto sarà assegnato in base a una serie di parametri-standard: per i "bocciati" scatteranno gli accertamenti del Fisco.

Il pagellone fiscale è solo l'ultima trovata anti-evasione del governo Monti. Tra il 2012 e questo scampolo iniziale di 2013, l'esecutivo dei tecnici ha battezzato una serie di strumenti che hanno l'obiettivo di vincere quella "guerra all'evasione" più volte evocata dal presidente del Consiglio uscente.

IL REDDITOMETRO - Con l'arrivo del nuovo anno, è arrivato il Redditometro. Il meccanismo è una mappa delle spese degli italiani. Il Fisco potrà scandagliare una quantità sterminata di dati: dichiarazione dei redditi, bollette, anagrafe tributaria. Cui si aggiungerà il "metodo induttivo". Si potrà verificare la corrispondenza tra la spesa dichiarata e quella media (per ogni voce presa in esame) calcolata dall'Istat in base alle 11 tipologie di famiglia individuate (che vanno dalla persona sola con meno di 35 anni alla coppia con tre o più figli). Le voci di spesa sono più di 100. Alimentari, bevande e abbigliamento. Mobili ed elettrodomestici, ma anche biancheria, detersivi, spese di lavanderia e riparazioni. Sostanzioso è l'elenco dei dati che riguardai trasporti: auto, assicurazioni, bollo, pezzi di ricambio, olio, carburante, barche. E poi spese per tram, bus, taxi. Non sfuggiranno le bollette (dal telefono al gas all'energia elettrica). Come al solito occhi puntati anche sugli immobili: casa, mutuo, canone di locazione, spese condominiali, manutenzione ordinaria. Al setaccio istruzione e sanità: libri e tasse scolastiche, rette di asili nido, master e soggiorni-studio all'estero. E poi medicinali e visite. La voce "tempo libero" contiene giochi e giocattoli, radio, computer, riviste, dischi, persino piante e fiori. Abonamenti pay-tv e animali domestici, con una specifica indicazione per il possesso di un cavallo. Nel contenitore "altri beni e servizi" finiscono spese per barbiere e parrucchiere, benessere, alberghi e viaggi, pasti consumati fuori casa. Un capitolo a parte va dedicato agli "investimenti". Tutti gli elementi contenuti in questa macro-area constituiscono un aumento patrimoniale secco. Un novità non da poco, anche perché nell'elenco ci sono non solo immobili e auto, ma anche azioni, obbligazioni, quote di partecipazione, buoni postali fruttiferi, oro, filatelia, numismatica e oggetti d'arte. Con il nuovo Redditometro tutto fa Fisco.

IL GRANDE FRATELLO FISCALE - Il decreto salva-Italia prevede la possibilità che banche, poste, fiduciarie e assicurazione debbano inviare a una nuova maxi-anagrafe tributaria i dati che riguardano milioni di conti correnti. Ad essere sotto controllo non saranno solo i conti correnti. Le stesse misure valgono per la gestione patrimoniale (dovranno essere comunicati il valore globale, l'importo di apporti e prelievi), le carte di credito (compresi gli acquisti effettuati). Non sfuggiranno neanche le segretissime cassette di sicurezza, anche se in questo caso il Fisco potrà conoscere solo il numero degli accessi effettuati. I file potranno essere conservati per un periodo non superiore ai 6 anni, allo scadere dei quali le informazioni saranno automaticamente cancellate.

 

 

 

   

   

 

 

Tags:
fiscoredditometrotasse

i più visti

casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.