A- A+
Economia


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)
 

"Considerando il consenso e i numeri di chi ha fatto le previsioni finora, è ipotizzabile una crescita del Pil italiano dello 0,7-0,8 per cento nel 2015". Lo annuncia ad Affaritaliani.it il vice-ministro dell'Economia, Enrico Morando. E' possibile che si arrivi a una crescita dell'1% per quest'anno? "Ad oggi le previsioni non fanno pensare ad una cifra così significativa. Osservando le previsioni dei centri di analisi che si occupano di queste stime possiamo parlare di un valore superiore allo 0,6% ma inferiore all'1%".

Morando argomenta: "La previsione sulla crescita del Pil si fissa nel Documento di Economia e Finanza con il meccanismo del cosiddetto consenso rispetto alle valutazioni dei diversi centri di analisi e di ricerca economica. Quest'anno, come elemento di novità, lo si fa anche ricorrendo alle valutazioni del neo-istituito ufficio parlamentare del bilancio, quello che io chiamo un po' pomposamente il CBO italiano. Se noi guardiamo alle stime di Ref, di Prometeia e del Cerg, che sono quelli che hanno fatto previsioni, uniti all'Ufficio Studi di Confindustria, di Confcommercio, eccetera..., si può concludere che ci sarà qualcosa in più di quello che abbiamo previsto nei documenti di bilancio nella nota di aggiornamento, che era un più 0,6%. Ci sarà qualcosa in più".

Poi Morando commenta il balzo della fiducia delle imprese e dei consumatori a marzo: "Il nostro problema è trasformare questi segnali di ripresa, perché per ora questo sono, in una crescita stabile. E per fare questo ci vogliono le riforme, ci vuole il cambiamento del Paese che stiamo realizzando e che dobbiamo accelerare nei suoi tempi e nell'intensità".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pil morando crescita economica economia 2015
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.