A- A+
Economia
Portafoglio/ Investire nella green economy conviene: boom di True Energy

Nonostante la difficile congiuntura economica attraversata negli ultimi anni dal nostro Paese, True Energy - il fondo di private equity della SICAV Iris Fund SIF di arc Asset Management, ha registrato un incremento della NAV del 42% nel passato triennio.

True Energy Fund, lanciato nel gennaio del 2011, si rivolge sia agli imprenditori che agli investitori istituzionali e nasce dall’unione di aziende specializzate nelle energie rinnovabili che hanno il comune obiettivo di sfruttare le competenze aggregative del Fondo, capace di trasformare la finanza in uno strumento eco-sostenibile che genera profitto. True Energy è, infatti, un fondo industriale che investe nell’economia reale.

Il Fondo presenta una diversificazione del portafoglio per aree geografiche, per tipologia di energie rinnovabili - mini-idroelettrico, fotovoltaico e mini-eolico - e per dimensione degli impianti, garantendo così l’ottimizzazione del rendimento minimizzandone il rischio.

“Siamo molto orgogliosi dell’andamento di True Energy Fund - dichiara Angelo Lazzari, Amministratore Delegato di arc Asset Management - che ha registrato sin dal suo lancio rendimenti in costante crescita. I risultati positivi di True Energy Fund nascono dall’unione delle competenze, in primo luogo da quelle del management che può vantare una forte expertise nel settore delle energie rinnovabili. La scelta strategica di aggregare impianti di piccole dimensioni si è dimostrata vincente in questi anni permettendoci di creare valore riducendo il rischio”. L’importanza del concetto di aggregazione si è concretizzata con la quotazione di TE Wind, partecipata del fondo True Energy e leader in Italia nel settore della produzione di energia elettrica attraverso impianti mini-eolici, che ha debuttato sull’AIM Italia l’11 ottobre scorso.

“Il core business di TE Wind - commenta Ciro Mongillo, CEO e Vice Presidente di TE Wind - è rappresentato dall’aggregazione di diversi impianti mini-eolici. TE Wind con il suo debutto sull’AIM Italia ha proposto alternative sicuramente molto interessanti per coloro che fossero interessati a investire in questo business, caratterizzato dalla decorrelazione dai mercati finanziari, dalla prevedibilità del cash flow, da asset tangibili e reali e da un frazionamento del rischio tramite una diversificazione geografica, temporale e tecnologica”. True Energy Fund alla luce dei risultati ottenuti nel passato triennio intende puntare, per il futuro, in particolar modo sull’aggregazione di impianti fotovoltaici già allacciati, presenti in Italia. L’obiettivo è quello di accorpare iniziative di piccola e di media dimensione tramite l’acquisto di impianti costruiti in full equity - ovvero realizzati dall’imprenditore grazie alle proprie disponibilità, quindi senza ricorrere a mutui o a leasing - grazie all’emissione di obbligazioni quotate le cui cedole e il cui capitale siano totalmente garantiti dai ritorni già consolidati degli asset in portafoglio, ovvero dagli impianti stessi. L’obiettivo del Fondo rimane, quindi, l’unione tra gli asset reali e il mondo finanziario in modo, da un lato, da mettere a disposizione degli imprenditori la necessaria liquidità e, dall’altro, da produrre buone performance per gli investitori. “Ritengo che questa sia una risposta concreta al problema del credit crunch esistente nel nostro Paese - conclude Lazzari -, in linea con le indicazioni del Governatore della Banca di Italia Vincenzo Visco, che sollecitano soluzioni che consentano di liberare, a costi contenuti, risorse finanziarie da utilizzare per la ripartenza dell’economia”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
true energygreen economyinvestire
i più visti
in evidenza
Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

Che cosa accadrà il prossimo anno

Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
Nostradamus, le profezie 2022


casa, immobiliare
motori
Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.