A- A+
Economia


 

Fiat Winter Fun (12)

Dalle parole ai fatti. Fiat e Mazda sugellano l'accordo del 23 maggio 2012, annunciando l'intesa definitiva in base al quale Mazda produrrà uno spider a due posti per l'Alfa Romeo. L'auto verrà prodotta nello stabilimento Mazda di Hiroshima in Giappone a partire dal 2015. L'annuncio è stato accolto bene a Piazza Affari dove il titolo Fiat è partito subito tonico, sostenuto dagli acquisti (+1,33% a 4,56 euro).

Il nuovo spider Alfa Romeo sarà sviluppato per il mercato globale sulla base dell'architettura dell'MX-5 di prossima generazione. In base all'accordo, Mazda e Fiat svilupperanno due vetture a trazione posteriore e distinte nel design. Ognuna delle due varianti, Mazda e Alfa Romeo, verrà equipaggiata con motorizzazioni specifiche per il marchio.

Per Mazda, l'accordo rappresenta un'opportunità di migliorare l'efficienza delle proprie attività di sviluppo e produzione e ridare slancio al segmento delle spider a livello globale. A Fiat, invece, consentirà di offrire un'interpretazione moderna e tecnologicamente avanzata del classico spider Alfa Romeo in grado di contribuire al raggiungimento degli obiettivi del marchio entro il 2016.

Ieri, tra l'altro,  durante un incontro organizzato da Quattroruote, l'amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne ha dichiarato in sintesi che il mercato dell'auto in Europa è visto stabile nel 2013, contro un'attesa degli analisti di Intermonte di un calo tra del 3%, e che la Jeep partirà con la produzione in Cina entro 18 mesi e il target iniziale è di oltre 100mila auto (target non incluso nelle stime attese dagli analisti al 2015).

E' atteso il ritorno alla piena occupazione in Italia in 3-4 anni grazie al lancio di 17 nuovi modelli entro il 2016; la decisione della corte del Delaware sul valore dell'opzione call di Chrysler potrebbe arrivare nel primo trimestre; la Consob avrebbe confermato la consistenza di oltre 20 miliardi della cassa dichiarata da Fiat: risultato atteso ma comunque positivo. Infine, Chrysler starebbe per finalizzare un accordo con Santander per creare una società finanziaria in sostituzione di Ally.

"Le indicazioni di Marchionne sono positive soprattutto sui target di produzione per la Jeep in Cina che potrebbero consentire un salto dimensionale a Fiat in Asia non incluso nelle nostre stime", osservano gli analisti di Intermonte. "Il trigger di breve più importante rimane la definizione del prezzo della call option su Chrysler. Confermiamo il nostro giudizio neutral sul titolo".

Tags:
fiatmazda

i più visti

casa, immobiliare
motori
Stellantis: inaugurata “Arena del Futuro”, l’innovativa ricarica ad induzione

Stellantis: inaugurata “Arena del Futuro”, l’innovativa ricarica ad induzione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.