A- A+
Economia
Wolfgang Schaeuble

L'Europa compatta i ranghi in vista della guerra delle valute. Una battaglia importante si terrà a Mosca il prossimo fine settimana: nel corso del G20 si discuterà il tema delle monete nazionali. Usa e Giappone sono avvertiti, anche perché i Paesi dell'Ue (Francia e Germania inclusi) si presenteranno in campo con la stessa maglia. 

Fino a ieri il ministro francese dell'Economia, Pierre Moscovici, era il portavoce degli Stati promotrici di una "riflessione a livello mondiale su una strategia dei cambi che sia coordinata e intelligente". Dall'altra parte, però, il ministro tedesco Wolfgang Schaeuble aveva ribadito che "non c'è alcun problema di cambi in Europa". La notte deve aver portato consiglio perché, a 24 ore di distanza, Schaeuble cambia opinione e lancia un allarme diretto soprattutto contro Usa e Giappone. Avverte che c'è il rischio di una nuova crisi finanziaria, se le principali economie mondiali continueranno a immettere liquidità eccessiva nel sistema. Riducendo i tassi e indebolendo la moneta "non saremo in grado di evitare una crisi come quella del 2008 - ha detto il ministro a un meeting della Cdu - se un'eccessiva quantità di moneta continuerà ad essere pompata nell'economia".

Schaeuble è quindi pronto ad affrontare a muso duro Washington e Tokyo, a partire dal prossimo G20. "Gli dirò: dovete seguire l'esempio dell'Europa. Una crescita sostenibile - aggiunge - si può conseguire solo sulla base di una politica di bilancio sostenibile".

Tags:
schaeublevalutedollaroyen

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.