A- A+
Economia
Per Swatch suona l'ora nera. Il 'nemico' Tiffany affonda gli utili

Un'ora da dimenticare per il colosso svizzero Swatch. Il gruppo ha archiviato il 2014 con il fatturato lordo che supera per la prima volta i 9 miliardi di franchi con un incremento del 4,6% rispetto all'esercizio precedente "malgrado la difficile situazione valutaria" e una crescita del 3% del fatturato netto a 8,709 miliardi.

Nonostante questo, però, l'utile è sensibilmente sceso: si è passati a 1,752 miliardi dai 2,314 miliardi di franchi dell'anno precedente. Colpa dell'effetto straordinario dovuto al risarcimento danni di oltre 400 milioni di franchi correlato alla causa contro Tiffany, spiega la nota, e da massicci investimenti.

Stessa causa che ha inciso anche sul calo dell'utile consolidato sceso del 26,6% a 1,416 miliardi di franchi (era 1,928 mld).

Nonostante le turbolenze valutarie, il cda ha deciso di proporre un dividendo immutato di 7,50 franchi per azione al portatore e 1,50 per azione nominativa.
 

Tags:
swatch grouptissotlonginesomega

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.