A- A+
Economia
Franco Bernabè (2)

Fumata grigia su La7 anche se il Cda di Telecom si è dato un termine per finalizzare le trattative dando mandato al duo Franco Bernabè e Marco Patuano, rispettivamente presidente e amministratore delegato, di ricevere e vagliare offerte definitive e vincolanti. Il board, convocato per decidere le sorti di TiMedia, allunga così i tempi della decisione finale. 

In sostanza, è stato un consiglio di amministrazione interlocutorio, ma con una novità: il Cda, secondo alcune indiscrezioni, avrebbe fissato una scadenza, il 7 febbraio, per prendere una decisione. Restano in ballo le opzioni già ventilate. I prossimi 20 giorni saranno necessari ad approfondire le offerte dei pretendenti che, a quanto pare, restano due: Cairo e Clessidra-Equinox.

Una fonte vicina a Clessidra ha affermato che il fondo resta interessato all'operazione ed "aperto a valutare le opzioni suggerite da Telecom" anche se, per il momento, "non c'è all'orizzone un'Opa". Lo scenario potrebbe cambiare, a patto che "il prezzo dell'operazione non lieviti".

Decisione rimandata, dunque, ma tempi accorciati rispetto al Cda già convocato il 7 marzo per l'esame dei conti preliminari. A fare pressing sarebbero stati soprattuto i soci di Telco che intendono fare cassa e liberarsi di un business non core e che brucia capitale. Ma anche lo stesso Bernabè è consapevole che la divisione Media non sia un asset strategico, tanto più che la società che controlla La7 continua ad essere una voce di perdite: nei primi 9 mesi del 2012 il passivo è già a quota 53 milioni. Tuttavia, non è ancora tramontata la possibilità che Telecom, in assenza di un'offerta soddisfacente, decida di bloccare la vendita della società.  

 

Tags:
telecomla7bernabè

i più visti

casa, immobiliare
motori
Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.