A- A+
Economia


Pertanto "finché Tim e i suoi concorrenti non alzeranno questi prezzi, la pressione sull'Arpu della telefonia mobile è destinata a rimanere". Non solo: "queste offerte economiche di banda stanno causando una crescente sostituzione fisso-mobile delle chiamate voce di Telecom Italia" (in sostanza gli utenti preferiscono effettuare sempre più spesso telefonate usando tariffe promozionali per il proprio cellulare anziché il proprio telefono fisso) e "questo avviene anche in coincidenza con una crescita della perdita di linee fisse nel mercato complessivo".

telecom2


Se il trend non si dovesse invertire per Telecom Italia sarebbe a rischio la rendita oligopolistica (sono 6,6 milioni i clienti fissi "solo voce" del gruppo in Italia) che ha finora garantito un Ebitda così elevato, come comprova il fatto che Telecom Italia, quest'anno "ha dovuto tagliare le tariffe delle sue linee fisse, dopo tre anni di piccoli ritocchi all'insù dei prezzi, aggiungendo ulteriore pressione sui margini delle attività domestiche".

E' quindi prevedibile che con investimenti adeguati Tim Brasil (controllata al 69,8%) e Telecom Argentina (controllata indirettamente attraverso Sofora, di cui Telecom Italia è socio al 58% e che possiede il 51,4% di Nortel Inversora, che a sua volta controlla il 54,74% di Telecom Argentina) possano dare anche in futuro soddisfazioni maggiori che non le attività italiane.

Sempre che, ora che Telefonica è destinata a sostituirsi ai soci italiani di Telco nell'arco di pochi mesi assumendo di fatto il ruolo di azionista di controllo del gruppo italiano, l'Antitrust brasiliano non faccia pressioni per una cessione (che secondo le ultime indiscrezioni dovrebbe avvenire in toto a un soggetto terzo e non tramite uno "spezzatino" di attività o quote azionarie) o che il governo argentino non finisca, come qualcuno da tempo paventa, col ri-nazionalizzare Telecom Argentina. Facendo sparire le "galline dalle uova d'oro" da sotto il naso degli azioni italo-spagnoli. Meglio  a quel punto sperare nell'arrivo di un nuovo socio di controllo come AT&T o Vodafone, ma questo è un altro discorso.

Luca Spoldi

Tags:
telecom
S
i più visti
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa


casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.