A- A+
Economia

Il ticket licenziamento viene trasformato dall'Inps in un'ulteriore forma di tassa per le imprese italiane. Sono, infatti, quasi 225 milioni di euro per l'anno 2013 e poco meno per ciascuno degli anni successivi, le somme che l'Istituto di previdenza italiano sottrae loro per effetto di una interpretazione a dir poco forzata sul ticket licenziamento varata con la circolare 44-2013.

Con una indagine della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, che tiene conto dei dati storici gestiti dai consulenti del lavoro negli ultimi cinque anni, si fa luce su questo nuovo balzello inventato intervenendo sui criteri interpretativi del contributo introdotto dalla legge n. 92/2012 (legge Fornero). Dai dati in possesso dei Consulenti del Lavoro i lavoratori che purtroppo nel corso del 2013 si stima possano perdere il posto di lavoro sono 643.000.

Le motivazioni che sono alla base della interruzione riguardano:
- il 57,85% (pari a 372.000 unita) a seguito di provvedimento di licenziamento per esaurimento degli ammortizzatori sociali gia avviati negli anni scorsi;
- il 18,35%% (pari a 118.000 unita) a seguito di nuovi provvedimenti di licenziamento diretti;
- il 23,79% (pari a 153.000 unita) a seguito di risoluzioni consensuali e altre ipotesi che consentono il riconoscimento di AsPI

La Fondazione Studi ha distinto i lavoratori per tipologia di recesso e per data di instaurazione del rapporto ed e emerso che su base statistica parte dei lavoratori per i quali sara dovuto il contributo di licenziamento (ossia, 372.000 su 643.000) hanno una anzianita media aziendale pari a 32 mesi.
Invece, per 118.000 unita l'anzianità aziendale media e pari a 21 mesi, mentre il residuo campione ha un'anzianita aziendale pari a 10 mesi.

Per questi lavoratori, per effetto di una interpretazione infondata sul piano giuridico da parte dell¡¦Inps, le aziende saranno tenute a versare un contributo per il licenziamento pari a quasi 225 milioni di euro l¡¦anno in piu rispetto a quanto stabilito chiaramente dalla legge.
A questo si deve aggiungere ulteriori 25 milioni di euro per l'errata interpretazione sul massimale contributivo posto a base del calcolo del contributo.

Il totale fa 224.501.760 milioni di euro che l¡¦Inps sottrae alle aziende per risanare le casse dello Stato.

Quindi, da un lato viene varato un decreto che consentira di incassare i crediti vantati dalle imprese che attendono da anni pagamenti per servizi prestati, e dall¡¦altro lato si tolgono risorse alle stesse imprese recuperandole nella forma di tassa occulta in violazione alla legge.

Tags:
ticket licenziamento

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.