A- A+
Economia


 

borsa giappone

Nuova mission per la Bank of Japan (BoJ) e grossa iniezione di spesa pubblica. Per far uscire il Giappone da anni di deflazione e crescita a singhiozzo, il governo del primo ministro Shinzo Abe ha approvato un pacchetto di stimolo per l'economia da 170 miliardi di euro che dovrebbe dare un impulso del 2% al Pil e generare la creazione di 600mila posti di lavoro.

Abe, inoltre, punta a far sì che la crescita dell'occupazione sia tra gli obiettivi della banca del Giappone dopo che il suo governo ha adottato il più inteso pacchetto di stimolo fiscale dall'inizio della crisi finanziaria.

Sotto l'intesa pressione di Abe, la Banca del Giappone adotterà probabilmente un target di inflazione al 2% nella sua revisione del 21-22 gennaio, raddoppiando l'attuale target, e considererà nuovamente una politica monetaria accomodante, quasi certamente aumentando gli acquisti di asset e debito governativi.

La bilancia corrente del Giappone, normalmente in attivo, è passata a un raro e deciso deficit a novembre, che ha aiutato a spingere lo yen a un minimo da due anni e mezzo sul dollaro e ha messo in luce la necessità di supportare l'economia mentre l'export è debole.

La ricetta di Abe per far uscire il Giappone da anni di deflazione e crescita a singhiozzo è una grande spesa pubblica e acquisti della banca centrale di debito, ci sono però rischi dato che il livello del debito pubblico giapponese è già tra i peggiori delle grandi economie mondiali.

Immediata la reazione dei mercati finanziari. Nel giorno del varo dell'imponente misura di politica economica, la Borsa di Tokyo ha chiuso ai massimi da 23 mesi sospinta soprattutto dalle aziende dedicate all'export che traggono profitto dallo yen debole. L'indice guida Nikkei è avanzato dell'1,4% (148,93 punti) e chiuso a 10.801,57.

Tags:
tokyoabeborse
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.