A- A+
Economia
GUARDA L'I-PERR FOTOREPORTAGE

L'incontro di Nielsen in Sardegna. I video

Il senso del “noi” tra società ed economia. Guarda le slide di Vincenzo Perrone

Si è chiusa la 29° edizione de Linkontro, il tradizionale appuntamento organizzato da Nielsen per mettere a confronto il mondo della distribuzione, dell’industria e della comunicazione grazie al contributo di rappresentanti accademici, istituzionali ed economici. L’evento, iniziato giovedì 30 maggio, ha riscosso un notevole successo di pubblico con numeri che non si registravano dai tempi pre – crisi.

“A questa edizione hanno partecipato oltre 500 top manager e 250 aziende – ha dichiarato Roberto Pedretti, amministratore delegato di Nielsen Italia. “E’ indubbiamente un bel segnale che ci dimostra come nei periodi di crisi i rappresentanti della business community sentano la necessità, più che in altri momenti, di confrontarsi, di esporsi e infine di fare squadra, per trovare una risposta condivisa per il rilancio del Paese. Il tema di quest’anno, Il valore del NOI, la nuova frontiera del cambiamento, è stato sicuramente uno stimolo al confronto che ci ha consentito di raggiungere gi obiettivi della kermesse” – ha concluso Pedretti.

 

Hasker, presidente e GlobalSteve Hasker, presidente e Global Product Leadership di NielsenGUARDA L'I-PERR FOTOREPORTAGE

I lavori sono stati aperti da Vincenzo Perrone, professore di Organizzazione Aziendale dell’Università Bocconi, con l’intervento "Uscire dalla crisi collaborando tra noi", in cui ha spiegato che la collaborazione è un processo attraverso il quale le parti coinvolte possono esplorare in modo costruttivo le proprie differenze e ricercare una soluzione che vada oltre la propria limitata visione di ciò che è possibile. L’obiettivo della collaborazione è allora quello di arrivare a una comprensione del problema più ricca e più ampia di quanto ciascuna parte avrebbe mai potuto raggiungere da sola. E sulla base di questa comprensione, è importante scegliere un’azione condivisa per collaborare in una molteplicità di ambiti, dall’innovazione alla sostenibilità, dalla comunicazione all’internazionalizzazione, senza dimenticare il potenziale che ci viene offerto dalle nuove tecnologie sotto forma di big data.

Dopo l’introduzione del professor Perrone è stata la volta di Steve Hasker, President, Global Product Leadership di Nielsen, che ha illustrato alla platea il Power of the consumer. “Anche in Italia sempre più consumatori – ha affermato Hasker – utilizzeranno smartphone e tablet per fare acquisti, favorendo un inevitabile cambiamento nel rapporto tra chi vende e chi acquista. Le aziende non possono ignorare questa tendenza e per continuare a fare business possono solo rivolgersi a chi, come Nielsen, è in grado di fornire gli strumenti più efficaci per cogliere e interpretare i nuovi comportamenti”. Al termine dell’intervento, la giornalista Maria Cristina Alfieri ha moderato la tavola rotonda Fare rete sul territorio tra i retailers Davide Cozzarolo (Sigma), Mario Gasbarrino (Unes), Maurizio Gattiglia (Agorà) e Romano Mion (Eurospin) che hanno presentato le loro esperienze più innovative. Nella seconda parte della sessione, Antonio Galdo ha moderato il dibattito Per un futuro sostenibile e solidale, conversazione tra alcuni dei principali players dell’equo solidale, del profit e non profit italiano: Roberto Burdese (Slow Food), Andrea Giussani (Banco Alimentare).
  

GUARDA L'I-PERR FOTOREPORTAGE

convegno nielsen 4Giuliano Noci del Politecnico di Milano e Carlotta Ventura, responsabile adv di TelecomGuarda la gallery

L’appuntamento finale è stato con Gherardo Colombo, ex magistrato e consigliere d’amministrazione Rai, che ha chiuso il Convegno con un intervento dal titolo Regole ma in libertà. Per una società migliore, riflessioni sul valore della costituzione italiana. Colombo si è soffermato sulla necessità di cambiare l’organizzazione sociale in modo che ciascuno possa essere libero, rispettando le regole della Costituzione. Le regole, infatti, sono lo strumento per raggiungere uno scopo, ma devono essere messe in pratica. Sulla nostra Carta è scritto che la legge è uguale per tutti, ma il comportamento degli italiani spesso tradisce questa affermazione, a causa dei limiti della nostra natura umana. Libertà non va confusa con arbitrarietà, ma va coniugata con la responsabilità e con l’esigenza di stare insieme: il senso della parola libertà non può slegarsi dal significato di appartenenza che si richiama sempre al Noi, da cui proprio la nostra Costituzione è nata.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
linkontro nielsenmanageraziendebusiness community
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.