A- A+
Economia
Torinese il capo del marketing Audi. Il male dell'Italia? "La mancanza di regole"


Di Andrea Radic


C'è un italiano alla guida del marketing Audi. E' un torinese, Giovanni Perosino.E' cresciuto e ha fatto carriera in FiatGroup e Volkswagen, Affaritaliani.it lo ha intervistato in esclusiva a bordo di una TT Nuvolari nella vetrina dello store Pirelli in corso Venezia a Milano.

"Orgoglioso di essere italiano in un gruppo che crede nell'integrazione culturale. all'estero. Gli italiani hanno grandi doti ma troppo spesso deludono. Renzi? La politica entra poco nelle strategie aziendali europee. Ciò che preoccupa dell'Italia è la mancanza di regole e questo crea incertezza. Credevamo nell'Expo, all'inizio, ma anche qui la mancanza di chiarezza ha fatto perdere opportunitàSono un lettore appassionato di Affaritaliani.it amante della qualita' delle notizie e della solidità e serietà giornalistica. 


Che ci fa un italiano alla guida del marketing di un colosso automobilistico internazionale...  
 
"Ho portato un pezzettino di italianità nel più grande gruppo automotive, Volkswagen Audi.Dove ho l'onore di essere il responsabile mondiale del marketing.

Rientrato dalla Cina per presentare il connubio Audi-Pzero 

Oggi diamo un tributo al Design che nel nostro gruppo è interpretato come l'avanguardia della tecnologia.
La tecnologia si può declinare in molti modi, anche con la linea di abbigliamento che abbiamo appena presentato con Pzero. I nostri clienti apprezzano l'automobile, ma soprattutto il marchio "con gli anelli".

Siamo un Paese che soffre la crisi di cervelli ma..

"Ho un grande orgoglio di essere italiano e l'onore di aver avuto l'occasione di lavorare in una azienda che crede nell'integrazione culturale.
Noi non vogliamo essere un team olimpico dove tutti sono dello stesso Paese, ma un team di Formula Uno dove si mettono insieme i migliori tecnici. ognuno nella propria disciplina.
Io sono il tecnico dell'immagine, adoro la comunicazione e costruire i valori di un marchio".

Qual è la visione dell'Italia di chi opera ai vertici di un azienda globale?

"Di grande passione, il mio cuore batte tricolore. Ma devo dire con un velo di tristezza che più giro il mondo e vedo quanto gli italiani siano amati, più mi rattrista vedere come noi non siamo bravi nel "deliverare" quanto il mondo vuole da noi. Alle volte deludiamo. Abbiamo grandi punti di partenza, ma troppo speso sprechiamo il talento di base e iniziale.. Penso che basterebbe poco per essere molto più bravi".

Cosa pensano di Renzi a Ingolstadt,sede principale di Audi, in Germania ?

"La politica entra poco, ciò di cui hanno bisogno i tedeschi è "capire" per poter restare a un tavolo e giocare la partita. Il problema più grande che oggi c'è in Italia è la mancanza di chiarezza, la consapevolezza di quali siano le regole. I tedeschi sono cartesiani, chiedono di conoscere le regole e poterle applicare. Ma queste cambiano troppo spesso o non sono comprensibili. Quindi preoccupa questa incertezza".

Quanto vale l'Italia per il mercato mondiale Audi?

"Il mercato italiano per Audi vale 50.000 vetture su 1,5 milioni, l'Italia è nella top ten ma più vicina al decimo posto che al primo".

Quanto spesso torni in Italia?

"Meno di quanto vorrei, ci sono troppo di rado. La vita del business richiede di andare a combattere le battaglie dove c'è da vincere".

Che idea ti sei fatto dell'Expo di Milano?

"So che ci sarà l'Expo, straordinaria opportunità, leggermente offuscata e spero che l'Italia la migliori dal punto di vista dell'immagine.Sicuramente ci saremo, come saremo al Salone del Mobile.
All'inizio eravamo molto interessati all'Expo ma sono mancate regole e chiarezza.Per aziende abituate a programmare nel medio lungo termine questo stallo fa perdere opportunità creando incertezza".

Affaritaliani.it si rinnova...

"Sono tra le migliaia di italiani che leggono Affaritaliani.it,un giornale che rispetto moltissimo fecendo parte degli amanti della qualità delle notizie.
Sono un lettore appassionato e consumatore di notizie selezionate e ben impachettate, della solidità e della serietà della copertura giornalistica di affaritaliani.it.Dunque un forte in bocca al lupo a voi con grande apertura ed amicizia. 
Vi aspetto a Ingolstadt"

Tags:
marketing
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.