A- A+
Economia
allianz unipol 500
 



twitter@andreadeugeni

Allianz sale nel mercato italiano delle polizze: 1,2 miliardi di premi Danni, circa il 10% del proprio portafoglio (complessivo) realizzato nel nostro Paese.

I Cda di Ugf (holding) e Unipol-Sai hanno deciso infatti di procedere in via esclusiva con la compagnia assicurativa tedesca di Monaco di Baviera le trattative per la cessione di alcune attività assicurative della ex Milano Assicurazioni composto da una rete di 800 agenti, polizze Danni pari a circa 1,2 miliardi e 500 dipendenti.

Lo ha comunicato al mercato il gruppo bolognese, in ottemperanza all'impegno preso a giugno 2012 dalla compagnia delle coop davanti all'Antitrust come condizione per incassare il via libera all'acquisizione di Fondiaria-Sai.

Dopo aver disertato l'asta per la presentazione delle proposte non vincolanti a metà giugno ed aver fatto capolino in zona Cesarini a metà febbraio, il gruppo guidato in Italia da Klaus-Peter Roehlr è riuscito a strappare l'esclusiva a Unipol immediatamente dopo che i bolognesi la scorsa settimana avevano deciso di bocciare l'offerta (ritenuta "non congrua") avanzata dai belgi di Ageas. Una mossa, che prima dello step formale con i Cda di oggi, aveva già ricevuto il gradimento dell'amministratore delegato di Unipol Carlo Cimbri.

Piazzandosi ora al terzo posto nel mercato tricolore della raccolta complessiva di premi (Vita e Danni), Allianz dovrebbe aver messo il muso oltre alle Poste (Poste Vita) che rastrellano poco più di 10,5 miliardi di premi. Una cifra che dovrebbe esser superata di poco ora dai tedeschi che, nel Danni, rosicchiano anche terreno nei confronti di Generali, secondo player (con 7,571 miliardi di premi) dietro al leader Unipol (10,576 miliardi).  

Intanto, secondo quanto risulta ad Affariitaliani.it, Cimbri sta razionalizzando la nuova struttura Unipol-Sai, mandando a casa manager fra le seconde e terze linee dell'ex FonSai dei Ligresti.

Tags:
unipol-sai
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.