A- A+
Economia

 

marchionne triste 2

Fiat affonda in Europa e splende in Usa: in un mercato automobilistico in crisi nera, Chrysler sembra uno delle poche isole felici. Marchionne continua a puntare sugli States, anche perché ad una Europa asfittica si contrappone la promettente apertura del mercato americano. Parlano i dati: in Italia le immatricolazioni sono precipate del 20%, toccando livelli che non si raggiungevano dal 1979. Attraversando l'oceano, lo scenario cambia: Chrysler a dicembre ha registrato una crescita del 10% delle vendite negli Stati Uniti rispetto allo stesso mese del 2011, il miglior dato negli ultimi 5 anni e il 33esimo mese consecutivo con vendita in crescita. Per l'intero 2012 la Chrysler mostra un incremento sull'anno precedente pari al 21% con 1,65 milioni di auto, decisamente meglio rispetto alla media del mercato americano con un +13%.

La quota di mercato della Chrysler negli Stati Uniti sale così all'11,2% rispetto al 10,5% dell'anno precedente. Tornando a dicembre, molto positivo il trend delle vendite a marchio Fiat con un balzo del 59% sullo stesso mese del 2011. ''Chrysler chiude il 2012 con un trend molto robusto - commenta Reid Bigland, responsabile vendite negli Stati Uniti - con una crescita a dicembre del 10% che e' anche il nostro miglior dicembre dal 2007''. Anche nel 2012 ''siamo il produttore auto con il maggior tasso di crescita e ben 7 tra i nostri modelli nel 2012 hanno registrato la migliore performance negli ultimi 5 anni''.

Per l'intero esercizio, Chrysler Group ha registrato vendite pari a 1.651.787 unità con un miglioramento del 21 per cento rispetto al 2011. "Chrysler Group ha chiuso il 2012 su livelli molto positivi segnando il miglior dicembre dal 2007. Anche nel 2012 siamo stati uno dei costruttori con il tasso di crescita piu' elevato negli Stati Uniti, con le nostre vendite annue in aumento del 21 per cento. Dicembre segna il trentatreesimo mese consecutivo di crescita e il 2012 ha segnato la nostra miglior performance annua dal 2007. Infine, sette dei nostri modelli hanno stabilito record di vendita assoluti a livello annuale a conferma di quanto la qualita', il design e i bassi consumi della nostra gamma siano apprezzati dai clienti", ha commentato Reid Bigland, responsabile commerciale per gli Stati Uniti e amministratore delegato del marchio Dodge.

Per l'intero esercizio, la Fiat 500 ha registrato vendite pari a 43.772 unita', in crescita del 121 per cento rispetto alle 19.769 unita' vendute nel 2011 nei dieci mesi di commercializzazione da marzo a dicembre. Nel 2012, le vendite complessive di Fiat 500 negli Stati Uniti, Canada e Messico hanno superato le 50.000 unita'. 

Le vendite del marchio Dodge sono aumentate del 26 per cento a dicembre, segnando il miglior risultato del mese degli ultimi cinque anni e il diciannovesimo mese consecutivo di incrementi. Dicembre e' stato anche il secondo mese dell'anno in cui il marchio ha superato le 50.000 unita' vendute. Per la nuova Dodge Dart dicembre e' stato il miglior mese dal lancio avvenuto in giugno, con un incremento del 36 per cento rispetto al mese di novembre. Per l'intero esercizio, il marchio Dodge ha registrato un incremento del 16 per cento raggiungendo le 524.989 unita', che rappresentano le migliori vendite annue dal 2007. I volumi di vendita registrati dal marchio Dodge nel 2012 sono stati i piu' elevati tra i vari marchi del Gruppo Chrysler. Record annuali sono stati stabiliti da Journey, Avenger e Challenger. Il marchio Ram Truck ha registrato un incremento del 16 per cento segnando il miglior dicembre degli ultimi cinque anni. Le vendite del Ram pickup sono cresciute del 16 per cento, registrando il miglior dicembre dal 2007 e il trentaduesimo mese consecutivo di aumenti. Per l'intero esercizio, il marchio Ram Truck ha venduto 300.928 unita', in crescita del 17 per cento rispetto alle 257.610 unita' del 2011. Il Ram pickup ha segnato le migliori vendite annuali dal 2007.

RECORD IN BRASILE - La Fiat ha superato, nel 2012, il suo record storico di produzione e vendite in Brasile, registrando la miglior performance nei suoi 36 anni di presenza nel Paese. Da gennaio a dicembre - si legge in una nota -, sono stati immatricolati 838.219 automobili e veicoli commerciali leggeri, in crescita dell'11,1 per cento rispetto all'anno precedente (754.276 unita' vendute) e in aumento del 10,2 per cento rispetto al record di vendite stabilito dal Gruppo nel 2010 con 760.495 unita'. La Fiat e' al primo posto nel mercato brasiliano per l'undicesimo anno.    La Fiat e' cresciuta piu' del mercato brasiliano, che ha chiuso il 2012 con un totale di 3.634.510 automobili e veicoli commerciali leggeri immatricolati: il 6,1 per cento rispetto al 2011 (3.426.290 unita' vendute). In questo modo, la Fiat ha aumentato la sua quota di mercato, raggiungendo il 23,1 per cento rispetto al 22 per cento del 2011. ''Questo e' il nostro miglior anno in 36 di presenza in Brasile perche' siamo stati attenti nell'identificare la ripresa del mercato e pronti ad accelerare la produzione nel momento giusto conquistando posizioni e market share'', ha
detto Cledorvino Belini, presidente della Fiat/Chrysler per l'America Latina. In tale performance di mercato, risaltano le vendite dei modelli Uno, la vettura piu' venduta del marchio con 255.149 unita', e Strada, con 117.464 unita' immatricolate nel 2012. La Fiat ha anche stabilito il suo record di produzione nei 36 anni di presenza in Brasile, con 759 mila automobili e veicoli commerciali leggeri, in crescita del 12,5 per cento  rispetto al 2011 (675.000 unita' vendute) e del 10 per cento in confronto al record storico di 690.000 unita' stabilito nel 2010.    I dati consolidati dell'anno riflettono la buona performance del mercato brasiliano nel mese di dicembre. Il totale di immatricolazioni di automobili e veicoli commerciali leggeri ha raggiunto 343.744 unita' nel mese, con aumento del 15,8 per cento rispetto al mese di novembre. La Fiat ha chiuso il mese di dicembre con 74.465 unita' immatricolate.
 

Tags:
chryslerfiat

i più visti

casa, immobiliare
motori
CUPRA Born: il suono della natura per farsi sentire

CUPRA Born: il suono della natura per farsi sentire


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.