A- A+
Spettacoli
Gino Bramieri: è in vendita la casa museo del re della risata

La casa-museo del grande Gino Bramieri (un appartamento su due piani in Zona Washington a Milano) sarà venduta. "Ora sono pronta. Fino a 6 mesi, un anno fa, questo pensiero mi creava un dolore enorme. Sarà un processo difficile, ogni foglio di quella casa andrà controllato. Niente verrà buttato via, tutto verrà catalogato e custodito come è giusto che sia", ha spiegato a LaPresse Lucia Merisio Bramieri, nuora del celebre attore comico, scomparso a 67 anni il 18 giugno 1996 per un tumore al pancreas.

Lucia è l'ultima erede della famiglia Bramieri. Lancia un appello: "Voglio dire a gran voce, a Milano in particolare, che si continui a ricordare Gino. Visto che nel 2016 sarà il 20ennale della morte, lancio questo appello, prima che l'anno prossimo possa diventare una polemica. Come nuora e ultima erede della famiglia, mi impegnerò che si faccia qualche cosa. Purtroppo gli anni passeranno anche per me, e mi piacerebbe che i grandi personaggi che hanno reso lustro le città non venissero dimenticati. Oggi, chi dura 50 anni sul palcoscenico come ha fatto Gino?".

"Questa è la casa dove Gino ha vissuto con mia suocera e mio marito fin da quando è stata costruita nel 1960. Poi è mancato Gino, poi mia suocera… io ci ho vissuto con mio marito, l'abbiamo ristrutturata e abbiamo continuato a vivere come avrebbe voluto Gino, facendone una casa-museo con i suoi mobili, i suoi ricordi, i suoi copioni, il suo studio, i suoi premi compreso l'ultimo Telegatto", ha sottolineato nell'intervista a LaPresse.

La scomparsa di Cesare cambiò tutto. "Quando è morto anche mio marito nel 2008, questa casa io non l'ho più vissuta con quell'energia vivo ancora qui, amo questa casa e mi vengono le lacrime ancora adesso a parlarne. Ma è troppo piena di ricordi e cominciano a diventare troppo pesanti. Quella è la casa di Gino, io voglio costruire la casa di Lucia. Ci sarà una stanza dedicata a Gino e a mio marito, sarò legata a loro per tutta la vita. Ma sedermi tutti i giorni su quella poltrona, passare davanti a quel letto… io sono rimasta sola, non ho figli, non ho nessuno, ho bisogno di cambiamento. Non cancellare, ma cambiare. Un cambiamento che non posso fare finché resto lì".

 

 

Tags:
gino bramiericasa museore della risata
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Hannibal mette a fuoco l'Italia Meteo, temperature fino a 35°

Hannibal mette a fuoco l'Italia
Meteo, temperature fino a 35°


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.