A- A+
Spettacoli

Maria De Filippi anticipa gli impegni dei prossimi mesi in una lunga intervista esclusiva al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni in edicola domani, martedì 16 giugno. "Stiamo lavorando a “Temptation Island”. A luglio si riapre “C’è posta per te”, sto  scegliendo le nuove storie e qualcosa registreremo già durante quelle settimane. Andrà tutto in onda da gennaio». Nel frattempo tornerà il «Coca Cola Summer Festival»: «È confermata la conduzione di Alessia Marcuzzi, Rudy Zerbi e Angelo Baiguini di RTL 102.5. Quest’estate riapriremo anche le porte a “Tú sí que vales” con lo stesso cast e la presenza irrinunciabile di Mara Venier». C’è poi da realizzare uno show con Renato Zero: «Devo confessare che sono impaurita» spiega la De Filippi. «Di solito i miei programmi hanno una struttura precisa, un meccanismo. Qui sono spaventata perché Renato viaggia su pensieri molto astratti. Sono affascinata e preoccupata. Una bella sfida. Credo che non sarà un evento solo musicale e non sarà incentrato solo sulla figura di Renato, ma racconteremo il mondo in cui viviamo oggi». Ma non finisce qui: si è parlato molto in questi mesi di «Piccoli giganti», talent che prevede una gara a squadre tra bambini. La De Filippi conferma: «Ci tengo a precisare che è una co-produzione tra la Fascino ed Endemol e le scelte artistiche verranno fatte assieme. I bambini avranno la possibilità di avere dei tutor che li aiuteranno a cantare, ballare e non solo. Tra questi tutor ci sarà Stefano De Martino. Ci siamo visti a Roma e mi ha raccontato della proposta che aveva ricevuto dalla Rai per entrare nel cast di “Si può fare!” e dell’esigenza di rientrare a fare la sua professione. Lo trovavo perfetto per “Piccoli giganti” e mi sono permessa di proporglielo, anche perché avevo l’avallo di Endemol. Quanto alla conduzione, non so chi presenterà il talent. Di certo non io».
Infine la De Filippi torna sulla questione della sua conduzione del Festival: «Chiariamo una volta per tutte. Ogni anno si dice che io farò Sanremo, e in particolare che nel 2016 lo farò con Carlo Conti. Quando leggo certe cose rimango in imbarazzo perché la Rai parla da anni di usare solo risorse interne. Non mi hanno mai proposto nulla e Sanremo non è mai stato nei miei pensieri. Non ho questa ambizione. Non è nelle mie corde. Il punto è che, se dovessi mai farlo, farei un Sanremo che non sembra Sanremo. Come immagino e spero, lo rifarà Carlo Conti e lo farà benissimo. Chiedermi di condurre con Carlo Conti Sanremo è un po’ come se mi chiedessero di condurre “Amici” con qualcun altro. Non ce n’è bisogno".

Tags:
de filippirenato zeroshow

i più visti

casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.