A- A+
Esteri


"Spero di firmare con questa penna l’accordo di pace con Israele". Lo ha detto il presidente dell’autorità nazionale palestinese Abu Mazen a Papa Francesco, durante l’udienza di stamane in Vaticano, nel momento dello scambio dei regali.
 
Dopo il colloquio privato di 25 minuti, che ha avuto al centro proprio il tema dell’accordo di pace israelo-palestinese, il Pontefice ha donato ad Abu Mazen una penna che riproduce la colonna del baldacchino berniniano dell’altare della Confessione in San Pietro, pronunciando le parole: "Sicuramente lei deve firmare molte cose". E lui ha risposto: "Spero di firmare con questa penna l’accordo di pace con Israele".

A questo punto il Papa ha voluto aggiungere: "Presto, presto". Il colloquio si è svolto nella Sala della Biblioteca, in Vaticano, alla presenza di un interprete dall’arabo all’italiano. Nel suo primo incontro con papa Bergoglio, Abu Mazen era accompagnato da una delegazione di 13 persone, tra cui due donne, il sindaco di Betlemme e l’ambasciatrice palestinese presso il Quirinale.
 
Abu Mazen ha poi invitato in Terra Santa il Papa. Lo ha riferito lui stesso a Dominique Mamberti, segretario per i Rapporti con gli Stati, al termine del colloquio con il Papa. Abu Mazen, congedandosi da Mamberti, ha osservato: "È stato un piacere incontrare il Pontefice per la prima volta e l’ho invitato in Terra Santa".

Tags:
papa
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.